Televisione

X Factor: che fine hanno fatto i vincitori?

In attesa che si alzi il sipario sulla sesta edizione, ripercorriamo i successi (e i fiaschi) dei vincitori del talent show. Dagli Aram Quartet a Francesca Michielin.

I contenuti di questo post sono stati prodotti in autonomia dall’autore che appare nella sezione autore prima dell'inizio del testo, i contenuti di questo post possono essere associati a un brand promozionale tramite la dicitura “sponsorizzato da” oppure “offerto da” con il logo dello sponsor ben visibile.
(Olycom)

E' tutto pronto per la sesta edizione del talent show, quest'anno ancora più social e interattivo – Credits: (Olycom)

Il conto alla rovescia è scattato. Tra quindici giorni si alza il sipario sulla sesta attesissima edizione di X Factor, la seconda targata Sky, sulla carta uno dei (pochi) grandi eventi televisivi della prossima stagione. Si parte il 20 settembre con quattro appuntamenti dedicati alle selezioni - due puntate sui casting, una sui Boot Camp e una sulll’Home Visit. Poi si entra nel vivo con otto live show. Quest’anno più social e interattivi, dice il conduttore Alessandro Cattelan. Intanto Arisa, Elio, Morgan e Simona Ventura scaldano le ugole dei concorrenti, perchè la sfida si preannuncia ancora più intensa. In attesa di scoprire i prossimi concorrenti e chi firmerà il sostanzioso contratto discografico, vediamo che fine hanno fatto i vincitori delle prime cinque edizioni.

ARAM QUARTET. Dal trionfo al tonfo in appena di due anni. Per sfondare al quartetto non è bastato vincere la prima edizione del talent e neppure il sostegno del mentore Morgan. Due album con la Sony e due tour dopo è arrivato, inesorabile, lo scioglimento. A marzo si è rivisto uno dei membri della band, Antonio Maggio: ha debuttato col suo primo progetto da solista. Come al Festival di Sanremo, anche a X Factor c’è sempre un ‘vincitore morale’: quello della prima edizione è senz'altro Giusy Ferreri. La sua favola è tutta musicale. Da cassiera dell’Esselunga diventara star da classifica grazie al singolo Non ti scordar mai di me (oltre 300 mila copie vendute), scritto per lei da Tiziano Ferro. Ora è in America per finire di registrare il suo nuovo album.

MATTEO BECCUCCI. Quando si dice una vittoria di misura. Il cantante Livornese, forse meno glamour di altri concorrenti, vinse il contratto da 300 mila euro con la Sony per soli sedici voti in più dei The Bastard Sons of Dioniso. Il successo televisivo non si è però trasformato in trionfo discografico. Nel 2010 ha debuttato a teatro nell’edizione italiana di Jesus Christ Super Star. In primavera ha pubblicato il suo ultimo singolo, Era di maggio, e ha trascorso l’estate in tournée. Nella seconda edizione da ricordare un’altra voce cult, quella di Noemi. Personalità esplosiva quanto il rosso fuoco dei suoi capelli, grazie al registro graffiato e alle collaborazioni fortunate (tra cui quella con Fiorella Mannoia) è riuscita a imporsi al grande pubblico.

MARCO MENGONI. Ironico, camaleontico, eclettico. E’ forse il più dirompente tra i vincitori di X Factor e sicuramente, con la Ferreri, uno di quelli che ha venduto di più. Merito del timbro soul impastato con un’estensione impressionante: Lucio Dalla lo definì “uno straordinario artista”. Le sue canzoni dividono, ma l’assoluta padronanza del palcoscenico non si discute: dalla terza edizione del talent – la prima senza il giudice Ventura, sostituita da Claudia Mori – fino alla partecipazione a Sanremo (terzo nel 2010 con Credimi ancora) ha sempre lasciato il segno. Grande l’affinità artistica con Luca Tommassini. E’ stato il primo cantante italiano a vincere il Best European Act agli MTV Europe Music Awards. Ha appena concluso un lungo tour nei teatri.

NATHALIE. Di lei ci si ricorda soprattutto per la voce e i testi raffinati. Un po’ meno per la personalità. Campionessa del low profile, nell’ultima edizione targata Rai – i giudici erano Mara Maionchi, Enrico Ruggeri, Anna Tatangelo e Elio - ha saputo comunque imporsi in mezzo a concorrenti-personaggi come Nevruz, Stefano Filipponi e i Kymera. Oltre al contratto discografico e alla pubblicazione dell’inedito cantato durante la serata finale, Nathalie conquistò anche la partecipazione al Festival nel 2011, piazzandosi al settimo posto con Sospesa. “Le vallette? Belle e basta” disse riferendosi a Belén e alla Canalis, quell’anno sul palco dell’Ariston con Morandi, in un’intervista (molto discussa) a Vanity Fair.

FRANCESCA MICHIELIN. X Factor cambia ancora e trascola su Sky. Fuori Francesco Facchinetti, dentro Alessandro Cattelan (con la sua impeccabile conduzione british). In giuria, oltre alla new entry Arisa e al riconfermato Elio, tornano trionfanti Morgan e Simona Ventura. Ed è proprio Super Simo a portare a casa la vittoria di una delle sue pupille. Classe 1995, timidezza contagiosa, Francesca al microfono sfodera una voce sorprendente. Il televoto premia il suo talento e su iTunes è subito boom con oltre 60 mila download di Distratto, il suo primo inedito. Il 31 agosto è uscito Sola, il singolo firmato per lei da Elisa. Pronto per ottobre invece il cd Riflessi di me: ottimi i giudizi di chi l’ha ascoltato in anteprima.

Commenti

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>