Televisione

The Voice 2: Suor Cristina passa il turno, poi si esibisce con la Minogue

Accedono alla seconda puntata dei Live sedici concorrenti. Promosso Federico Russo. Il meglio e il peggior della puntata

Suor cristina live

Buona la prima per il Live di The Voice, visto da 3 milioni e 229 spettatori, pari al 16.03% di share – Credits: (Ufficio Stampa)

La lunga attesa è finita. Dopo Blind, Battle e tutto il corollario di selezioni varie, ieri è finalmente andato in scena il primo Live di The Voice 2. Una considerazione va fatta subito: possibile che uno show di prima serata debba durare quattro ore? Roba che nemmeno i Sanremo di baudiana memoria, una prova estenuante anche per i teledipendenti più incalliti. In scaletta c’erano le esibizioni di tutti e venti i concorrenti delle quattro squadre e anche la performance di Kylie Minogue, relegata alla fine della puntata: l’attesa più grande era tutta per Suor Cristina che, passato il turno, tira dritto verso la finale.

#TEAM PELÙ. Dopo l’inizio sprint con l’esibizione energica dei quattro coach, i primi a salire sul palco sono i cinque cantanti di Piero Pelù, cioè Daria Biancardi, Esther Oluloro, Giacomo Voli, Claudia Megré e Giulia Dagani. “Ho cinque personalità forti, ognuna con le proprie caratteristiche e il proprio modo di stare sul palco”, commenta il coach prima delle esibizioni. “Piero è stato fantastico: voglio capire come farà il pubblico a scegliere”, ammette Raffaella Carrà. Il regolamento prevede infatti che il televoto premi i primi tre, che passano subito il turno, poi il direttore della squadra ne salva ancora uno. “Io li amo tutti e me li porterei fino alla fine”, confessa Pelù. Passano al prossimo live Giacomo Voli, la Biancardi ed Esther Oluloro. “Giulia e Claudia le metto sullo stesso piano a livello di performance questa sera, ma salvo Giulia”. Eliminata Claudia Megré

LA SCOMMESSA DELLA CARRÀ. Poi tocca alla Carrà e pure lei sottolinea la personalità dei ragazzi del suo team, forse esagerando un tantino l’annuncio: “Attenzione, sono cinque super star”. Si esibiscono Luna Palumbo, Federica Buda, Tommaso Pini, Francesco Marotta e Giuseppe Maggioni. “Per me sono tutti e cinque bravi e diversi tra loro. The Voice deve essere una pedana di lancio. Anche chi torna a casa, da domani inizia la sua carriera”, commenta Raffa aspettando il verdetto del televoto. Il pubblico premia Giuseppe Maggioni, Tommaso Pini e Luna Palumbo. “Voglio fare un’altra scommessa e vedere quanto piace la melodia”, dice la Carrà che sceglie Federica. Eliminato Francesco Marotta.

ARRIVA SUOR CRISTINA. Poi arriva il momento più atteso, quello dei losers di J-Ax. I “super eroi” del rapper sono Dylan Magon, Debby Lou, Carolina Russi, Suor Cristina e Valerio Jovine. Ed è subito #SisterAx. “Avanzando tutto diventa molto più grande ed io mi sento molto più piccola davanti a tutto quello che sta capitando”, racconta nell’rvm Suor Cristina. “La vittoria? Se arriva è perché lui vuole questo: la voce del popolo è la voce di Dio”, commenta prima di scatenarsi sul palco con What at Feeling da Flashdance. Poi arrivano i pareri dei coach. “Suor Cristina e J-Ax messi assieme sono stupefacenti” (Pelù). “Io non me l’aspettavo: J-Ax fa miracoli. Quando guarda la telecamera, Suor Cristina lo fa come se fosse un’artista provetta” (Carrà). “Suor divina, super energia: io per te metterei anche gli scaldamuscoli rosa e salirei sul palco” (Noemi). Commosso J-Ax: “Suor Cristina sa cos’è la disciplina. E’ un paradosso che il personaggio più trasgressivo in questo momento sia una suora. Dall’estero abbiamo ricevuto grandi complimenti, dall’Italia meschinità, cattiverie e dietrologie”, attacca difendendo la religiosa, che incassa grandi applausi da parte del pubblico e passa al televoto con Jovine e Magon. Poi J-Ax salva Carolina Russi. Eliminata Debby Lou, che polemizza blandamente con J-Ax.

 

DUBBIOSA NOEMI. Chiudono la lunghissima puntata i cinque del team di Noemi, cioè Andrea Manchiero, Gianna Chillà, Stefano Corona, Gianmarco Dottori e Giorgia Pino. Non prima però di vedere sul palco la super ospite Kylie Minogue, che canta un medley di canzoni con quattro ragazze, una per ogni team, tra cui una scatenata Suor Cristina. “Come ti senti Noemi?”, gli chiede il conduttore Federico Russo. “Io me ne andrei”, ammette emozionata la coach. Passano Dottori, Corona e Giorgia Pino. “Sono tristissima. Mi dispiace che siate rimasti voi due, mi eliminerei io perché mi sembra di fare un torto a qualcuno”. E alla fine sceglie Andrea Manchiero. Eliminata Gianna Chillà.

PROMOSSO FEDERICO RUSSO. Non che ci fossero dubbi, ma Federico Russo si conferma un’ottima scelta. Conduzione asciutta e personale la sua, complice l’ironia fiorentina che stempera i momenti più tesi. Capitolo Valentina Correani e web room: che senso ha relegare la V-reporter ad uno spazietto così risicato? Per non parlare della scelta dei messaggi letti nella tweet room (tra l’altro si è sfondato il record dei 3700 tweet in un minuto): passi non leggere quelli più cattivi, ma non sarebbe meglio tralasciare quelli noiosi scegliendo i più ironici? Sennò meglio lasciar perdere. Quanto all’aspetto scenico, ottima la regia di Cristiano D’Alisera, interessanti le intuizioni del nuovo coreografo Timor Steffens

GLI AX-FORISMI. Anche in diretta, J-Ax non rinuncia alle sue freddure stracult. Ecco alcune delle perle della serata. “Daria, la tua voce è più nera di Carlo Conti al buio ad agosto”. “Con quest’esibizione hai fatto fuggire più ragazze di un film di Star Trek”. “Giulia ha capito che nella vita, come nl punk, bisogna alzare la cresta”. “Stasera hai preso delle note così alte che solo i labrador di Via Mecenate hanno potuto sentirle”. “Complimenti Debby: se è vero che le cose più divertenti della vita sono illegali, dunque preparatevi perché ci stanno venendo ad arrestare per colpa tua”.

© Riproduzione Riservata

Commenti