Striscia la Notizia 2015 Ricci Hunziker Veline
Televisione

Striscia la Notizia, la nuova edizione riparte con Maria De Filippi e la Hunziker

Nella prima settimana ci saranno anche Mara Venier e Gerry Scotti

Riparte dalla coppia Maria De Filippi-Michelle Hunziker l'edizione numero 28 di Striscia la Notizia - in onda da lunedì 21 settembre alle 20 e 30 - presentata questa mattina dal patron Antonio Ricci nel studio del tiggì satirico allestito a Cologno Monzese. Tra riconferme e grandi novità, ecco tutto quello che c'è da sapere sulla nuova stagione del programma di Canale 5.

Il califfato di Striscia

"Impiantiamo il califfato di Striscia a Cologno Monzese, in questo luogo tra il grigio Mediaset e monossido di carbonio della tangenziale. L'idea di essere portati qui è una sfida. La studio è più grande e abbiamo allestito anche un piccolo museo di Striscia, che il pubblico che verrà a vederci dal vivo potrà visitare: c'è anche il parallelepipedo con tutte le denunce che abbiano ricevuto, che fu esposto alla Triennale di Milano".

I cinque nuovi inviati

Riconfermati in blocco tutti gli storici inviati di Striscia, da Valerio Staffelli a Dario ballantini (che imiterà il sindaco di Roma Ignazio marino e Angela Merkel). Ma nel cast ci saranno cinque new entry tutte molto giovani: si tratta di Riccardo Trombetta (ex delle Iene), l'inviata marocchina Rajee Bezzaz, Pinuccio (tweet star dalla grande ironia), Eugenio il Genio (Giancarlo Macorano) e l'aquila di Toscana Chiara Squaglia. 

L'alluce rotto della De Filippi

Ad aprire la nuova stagione, sarà dunque la coppia Hunziker, De Filippi, quest'ultima collegata da Roma. "Ho un problema ad un alluce, non potrò fare le scale", spiega ironica Maria De Filippi, mostrando le dita fasciate. "Sono molto contenta di essere a Striscia: spero che il poco tempo si possa creare con Michelle la complicità che lei ha con i suoi partner abituali: mi affido a lei, ad Antonio e alla sua squadra. Ho accettato perché essere chiamati a Striscia è come quando ti chiamano a Sanremo: non puoi dire di no. È un banco di prova ed è giusto provare".

Fabio e Mingo, che delusione

Sollecitato dai giornalisti in studio, Ricci parla anche del caso Fabio e Mingo, gli inviati "cacciati" dal programma alla fine della scorsa stagione. "Un episodio doloroso e inspiegabile. Ci ha tormentato perché ci siamo trovarci davanti a comportamenti illogici e non razionali. Non c'è una risposta e penso che non ci sarà nemmeno in futuro. Il pubblico ha apprezzato che abbiamo denunciato la cosa, il nostro essere coerenti. Dicono di essere stati solo degli attori? È la loro linea difensiva".

Striscia vs Affari Tuoi 

Inevitabile poi parlare della "gara" con Affari tuoi, il programma competitor di Rai 1. "È una questione che serve a movimentare i social, è una guerra tra tifoserie interessate. Per noi non c'è gara, siamo interessati ad un tipo di pubblico tra i 15 e 64 anni e siamo in vantaggio di 10 punti di share, un vantaggio incolmabile. Flavio Insinna si arrabbia ma non spiegano ciò che abbiamo svelato. Per noi Affari tuoi è comunque una botta di culo: è completamente diverso da Striscia, dà un messaggio diseducativo e non da servizio pubblico, cosa che invece facciamo noi.   

Il caso MasterChef

Ricci torna poi sul caso MasterChef e non esclude nuovi servizi. " Qualche cascame sulla passata edizione c'è. Sicuramente non penso che vedrò la nuova. Io sapevo sempre chi vinceva, quest'anno non me l'hanno detto ma la narrazione andava lì, vince lo spettacolo non il reale. Infatti ci hanno fatto credere che era un agente immobiliare (dice parlando di Stefano Calegaro, ndr) ma per fare questi reality c'è bisogno di gente esperta. Tutti i cuochi ci danno ragione. Salvo comunque Carlo Cracco: è intelligente e simpatico, non è quel personaggio semi isterico che il format lo costringe ad essere. È perbene e intelligente. Continuerò ad andare a mangiare da lui, ma questo non ci impedisce di andare a rompergli le palle".

La Hunziker parla di Aurora

Michelle Hunzker parla invece per la prima volta delle polemiche estive sulla figlia Aurora Ramazzotti dopo che la ragazza è stata chiamata a condurre la striscia quotidiana di X Factor 9, su Sky. "Il debutto di Aurora? Come tutte le mamme sono preoccupata ed emozionata. Rispetto alle polemiche, mi sono astenuta dal dire molte cose fino ad ora e continuerò a farlo. Non credo che abbia bisogno di essere difesa: dentro ha molto da dare e lo vedremo quando andrà in onda".

L'arrivo di De Filippi e De Sica

"Con Maria c'è un ottimo rapporto, è l'evento più incredibile della tv per il modo di condurre: non era pensabile prima di lei che si potesse condurre così. Per me potrebbe anche condurre su un gradino", spiega Ricci. La De Filippi incassa le lodi e sottolinea che non pensa di essere un valore aggiunto per la trasmissione: "Cercherò di essere me stessa, se avrò impappina menti li vedrete, sarò io, non sarò diversa. Non penso di essere un valore aggiunto, per me è un'esperienza nuova e la curiosità di capire se riesco ma fare questi due giorni in maniera decente. Banco di prova, è giusto provare". Quanto all'arrivo di Christian De Sica, dalla seconda settimana, l'ideato di Striscia spiega: "Avevo un debito di riconoscenza verso il padre. Il protagonista di Ladri di biciclette si chiamava Antonio Ricci". 

 

 


© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti