C'è la misteriosa sparizione della psicologa Sara Guzman al centro della seconda puntata de Il sospetto 2, in onda questa sera alle 21.15 su Canale 5. L'ennesimo caso complicato per il team di poliziotti formato dal commissario Casas (Lluis Homar), dall’ispettore Vidal (Vicente Romero) e da Victor (Yon Gonzàlez), affiancati in questa nuova edizione da Sophie Leduc (Mar Sodupe), in arrivo dalla polizia francese. Ancora una volta il Policlinico Montalban, a Madrid, diventa il set di rapimenti e omicidi che mettono in allarme la città.

Il sospetto 2, quanti misteri in corsia
La prima puntata della seconda stagione de Il sospetto si era aperta con l'omicidio di Isabel e il rapimento di Chaterine, entrambe dipendenti del Policlinico di Madrid. L’ospedale sembra il primo luogo da cui far partire le indagini e così il gruppo di poliziotti capisce che il modo migliore per risolvere i misteri in corsia, è quello di infiltrarsi nell’ambiente ospedaliero. Da un lato emerge la doppia vita di Isabel, dall’altro la scomparsa di Catherine fa quasi scoppiare un caso diplomatico tra Spagna e Francia, con le forze dell’ordine di entrambi gli stati impegnati nelle indagini. 

Tutto sulla seconda puntata
La lista dei sospettati per i due casi si alluga ma il commissario Casas non ha il tempo di elaborare le informazioni che già si ritrova ad indagare sulla scomparsa di un’altra dipendente del policlinico, la psicologa Sara Guzman. Così Victor decide di tenere sotto controllo Gines, il portantino dell’ospedale, e durante un’ispezione Vidal e Sophie ritrovano Sara in fin di vita e la fanno ricoverare: quasi in contemporanea, viene celebrato il funerale di Isabel al quale partecipa anche Miguel, scatenando le ire del marito della donna. Enrique ha infatti scoperto che Miguel è stato l’amante di sua moglie e che i due aspettavano un figlio: così affronta l'uomo e minaccia di rivelare alla moglie di quest’ultimo il suo rapporto segreto con Isabel. 

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti