il giovane montalbano rai 1
Serie TV

Il giovane Montalbano: 5 cose da sapere sulla seconda stagione

Michele Riondino nei panni del personaggio ideato da Andrea Camilleri

 

Tornano questa sera su Rai 1 le indagini e le storie de Il giovane Montalbano, il prequel della fiction con Luca Zingaretti, tratta da Un mese con Montalbano (Mondadori) e Morte in mare aperto ed altre indagini del giovane Montalbano (Sellerio Editore), scritti da Andrea Camilleri. Nei panni di Salvo Montalbano il pubblico ritroverà Michele Riondino, alle prese con omicidi e casi da risolvere e con la complicata storia d'amore con Livia, interpretata da Sarah Felberbaum

Un Montalbano più "adulto"

Nella seconda stagione, Salvo Montalbano (Michele Riondino) si rivelerà più adulto, alle prese con problemi personali più complessi. Lui e il suo commissariato sono una cosa sola e il rapporto con Augello, Catarella, Gallo, Paternò è sempre più solido. Intanto il giovane Giuseppe Fazio (Beniamino Marconeè riuscito a sostituire degnamente il padre Carmine (Andrea Tidona), ormai pensionato, diventando il braccio destro di Montalbano: ma Fazio senior non uscirà di scena perché Salvo continuerà ad avere bisogno della sua esperienza e della sua competenza.

La proposta di matrimonio 

Se al termine della prima stagione il rapporto tra Montalbano e Livia Burlando (Sarah Felberbaum) era appena nato, nella seconda serie la coppia dovrà affrontare le prime difficoltà. Da una parte il lavoro di Salvo complica le cose, dall'altra Livia chiede più sicurezze e attenzioni ma alcune piccole bugie li mandano in crisi: nella prima puntata, infatti, la donna si allontana per un giorno intero da Vigata e tutto fa pensare che abbia un altro uomo. Livia rivela però a Salvo di avere incontrato a Palermo un suo ex professore, che le ha chiesto di dirigere uno studio di architettura a Toronto: la donna però rifiuta di partire e Salvo le chiede di sposarlo.

Stella, che sorpresa!

Nel corso delle indagini della prima puntata, però, il commissario fa la conoscenza di Stella Parenti (Serena Iansiti), la direttrice di una filiale bancaria di Vigata: oltre a dare un’utilissima collaborazione agli agenti del commissariato, scoppia immediatamente un particolare feeling con il giovane Montalbano. L'attrazione pericolosa avrà delle ripercussioni sul rapporto con Livia? 

L'amicizia con Mimì

Tra affetto e contrasti, l'amicizia con Mimì Augello (Alessio Vassallo) cambia e cresce, tra momenti ironici e divertenti. Tra i due non mancheranno divergenze che si riappianano sempre al momento delle indagini. Il giovane Giuseppe Fazio intanto cresce invece sia professionalmente che dal punto di vista personale: dovrà infatti confrontarsi con l'amore e con i dispiaceri che si porta dietro. 

La prima indagine

La prima puntata si apre con un caso piuttosto intricato e riguarda l’omicidio di Pasqualino Cutufà: l'uomo, apparentemente pacifico e innocuo, da quando ha smesso di lavorare a causa di un incidente in un cantiere, partecipava a tutti i funerali di Vigata. Trovare il movente si rileva complicato ma presto si scopre che il delitto è intrecciato con la scomparsa di Giovanna Bonocore, la moglie di un ex imprenditore edile, proprietario del cantiere presso il quale Pasqualino aveva perso la gamba.


© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti