Questo sito contribuisce alla audience di TGCOM24
Televisione

Roberta Capua: le miss rifatte? Una polemica grottesca

L'ex reginetta commenta la puntata finale del concorso: "La seconda serata migliore degli ultimi anni" - La vincitrice: Giusy Buscemi - Sondaggio: chi tra le tre finaliste meritava il titolo?

Miss Italia 2012

Giusy Buscemi, la nuova Miss Italia – Credits: (Olycom)

Mi è piaciuta la finale di Miss Italia 2012. La seconda serata è stata più veloce degli anni passati, ritmata e snella: l’idea di puntare fin da subito solo sulle ultime venti finaliste ha reso la puntata più godibile da casa, meno noiosa rispetto ad alcuni anni fa anche grazie alla regia e ad alcune trovate tecnologiche molto interessanti. Certo, non ci sono state grandi sorprese o guizzi particolari! I momenti più belli restano quelli di puro spettacolo, i “quadri” con le coreografie che coinvolgevano tutte le 101 finaliste: nessuna di loro è una professionista eppure le esibizioni sono state piacevoli e ben realizzate.

Giusy Buscemi, la vincitrice, è molto carina ma c’erano altre concorrenti che secondo me avrebbero meritato la finale e il disappunto di alcuni giurati in studio lo dimostra. Avendo fatto parte della giuria, l’ultima volta nel 2011, posso dire che la percezione che si ha dallo studio è diversa da quella che si ha da casa: infatti il televoto e i giudizi della giuria tecnica difficilmente coincidono.

Le polemiche sugli ascolti bassi? Miss Italia è una sorta di liturgia, il suo format è quello ed è molto difficile da cambiare: è difficile inventare qualcosa di nuovo e poi oggi l’offerta televisiva è così ampia che è complicato tenere incollati i telespettatori a un programma. Non sono d’accordo nemmeno con chi punta il dito contro Fabrizio Frizzi: la sua conduzione misurata è perfetta per quel contesto. Ho letto che c’è già chi parla di Antonella Clerici come conduttrice in pectore per la prossima edizione. Perché no? Antonella sarebbe perfetta, un punto di riferimento per le ragazze e nel progetto ci metterebbe tutta la sua ironia e la sua grande professionalità.

Quanto alle ragazze, il livello di bellezza e fascino era molto alto, nonostante il costume anni ’50 sia molto difficile da indossare anche per i fisici più statuari. C’è poi chi ha puntato il dito contro le ragazze rifatte e mi sembra una polemica un po’ grottesca: i seni rifatti si notavano eccome ma non ci trovo nulla di così sconvolgente, visto che ormai in molte si rifanno già da giovanissime. Miss Italia, almeno in questo, rappresenta un campione delle giovanissime di questa generazione.

© Riproduzione Riservata

Commenti

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>