Nicola Savino torna a Mediaset
Televisione

Nicola Savino lascia la Rai e torna a Mediaset: ecco cosa condurrà

La conferma ufficiale dopo le indiscrezioni. Lasciano anche Fazio, Giletti e Alberto Angela?

 

Nicola Savino lascia la Rai. Colpaccio grosso quello messo a segno da Mediaset, che ha confermato con una nota ufficiale le indiscrezioni lanciate da Dagospia e dal settimanale Oggi. Dopo quattro stagioni di successo alla guida di Quelli che il calcio, a Rai 2, il conduttore torna "a casa", visto che proprio in Mediaset aveva cominciato la sua carriera televisiva. 

Nicola Savino torna a Mediaset 
A pochi giorni dalla fine della stagione tv, il tele-mercato entra dunque nel vivo. "Dalla prossima stagione televisiva, Nicola Savino entra a far parte della grande squadra degli artisti Mediaset con un contratto biennale", conferma il Biscione in un comunicato ufficiale. "L’Azienda che da sempre apprezza l’esperienza, il talento e la simpatia di Savino, gli affiderà importanti nuovi progetti nel quadro della sempre maggiore quantità di prodotto italiano originale esclusivo delle Reti Mediaset".

Savino - che ha mosso i suoi primi passi nel mondo della tv proprio a Mediaset, dove è stato prima autore e poi conduttore di numerosi programmi di successo - si prepara al grande rientro già il prossimo settembre. In Rai ha condotto anche l'Isola dei Famosi, due edizioni del Dopo Festival e Boss in incognito 4.

Le Iene e un progetto top secret
Cosa farà Savino a Mediaset, lo rivela Giuseppe Candela su Oggi.
 "Dopo quattro edizioni di Quelli che il calcio sarà tra i volti de Le Iene nella prossima stagione: in passato ha già lavorato nello show di Italia 1 come autore e voce fuori campo. Il contratto prevede 37 prime serate, tra Le Iene e un nuovo progetto top secret", scrive il giornalista. 

Fazio, Giletti e Alberto Angela lasciano la Rai? 
E se l'"addio" di Savino fosse solo l'inizio di una grande fuga di volti tv dalla Rai? Il tetto di 240 mila ai compensi degli artisti non è ancora completamente normato - entro il 2 giugno dovrà essere approvata la policy aziendale - ma molti conduttori (e il loro potenti agenti) da mesi trattano con le altre emittenti. Il rischio di un "fuggi fuggi" è concreto. "Voglio che mi dicano che sono un valore e non un costo per la Rai. Oggi è più difficile scegliere di rimanere che andare via, aveva tuonato Fabio Fazio qualche settimana fa, dal Festival della televisione di Dogliani.

Il conduttore ha detto apertis verbis che l'ingerenza della politica non è mai stata così forte e ha lasciato capire di essere pronto a guardarsi attorno. Secondo Dagospia, Fazio potrebbe approdare a La7, così come Diego Bianchi, il mitologico Zoro conduttore di Gazebo, su Rai 3: lo storico autore tv Andrea Salerno, uomo di prodotto e grande conoscitore dei linguaggi televisivi, è stato infatti appena nominato direttore della rete di Urbano Cairo. 

Ma non è tutto, perché a lasciare la Rai potrebbero essere anche Massimo Giletti e Alberto Angela. Il giornalista e conduttore de L'Arena lo ha fatto intendere durante l'ultima puntata del suo talk, su Rai 1, e secondo Chi potrebbe approdare su Canale 5 per condurre la prima parte di Domenica Live. Quanto ad Alberto Angela, TvBlog ipotizza il suo sbarco a Discovery, esattamente sul Nove, ma c'è chi dice che Sky gli avrebbe offerto un intero canale di divulgazione scientifica. Se per questi volti tv le trattative andassero in porto, per la Rai si aprirebbe uno scenario davvero complesso a poco più di un mese dalla presentazione dei nuovi palinsesti: perdere così tanti divi, renderebbe complicato chiudere la partita della prossima stagione tv.


© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti