Televisione

Morgan: “Non voglio rifare X Factor". Addio o arrivederci?

"Non me ne frega nulla della questione economica" dice categorico il cantante annunciando l'addio a X Factor

Morgan

Morgan rinuncia a X Factor e si gode la paternità: la compagna Jessica Mazzoli ha partorito Lara lo scorso 28 dicembre – Credits: (Ufficio Stampa Sky)

X Factor? Non voglio rifarlo”. Giusto il tempo di archiviare la sesta edizione del talent di Sky Uno e già Morgan, al secolo Marco Castoldi, fa sapere dal salotto di Victoria Cabello di voler rinunciare ad essere tra i giurati del prossimo anno. Mossa ad effetto o tentativo di smarcarsi sul serio dallo show?

REPETITA IUVANT. Ospite a Quelli che…, Morgan ha di fatto ripetuto quello che aveva già detto. A settembre con toni roboanti al Corriere della Sera (“Sto cercando di uscire dalla tv, non ne posso più, un mondo ossessivo, morboso, dominato dalla pubblicità”); a ottobre, annunciando di voler cambiare vita, a Vanity Fair (“Fare tivù mi espone troppo, e lo scandalo di due anni fa mi ha traumatizzato. Avrei bisogno di stare un po' più dietro le quinte, sono stanco”). Addio o arrivederci? Se è vero che tre indizi fanno una prova, allora bisognerebbe scommettere sull’adieu: ma con Morgan l’imprevedibile è sempre dietro l’angolo.

ARCHETIPO MORGAN. “Morgan ha creato un archetipo, inventandosi un modo tutto suo di essere giurato che difficilmente potrà essere replicato” dice Paolo Giordano, critico musicale de Il Giornale. Veterano del talent, ha partecipato a cinque edizioni su sei, con l’intervista alla Cabello Morgan potrebbe aver dato il suo commiato definitivo. “E’ vero che ha già fatto altre volte questo tipo di annuncio – spiega Giordano - ma forse è stanco di quel ruolo e ha voglia di voltare pagina. Me lo ricordo tanti anni fa al ristorante ‘Da Vittorio’, a Sanremo, in cui mi disse che lui non c’entrava nulla con la tivù: non si sentiva adatto, ma è diventato un grande personaggio. Nulla vieta che cambi idea un’altra volta”.

LA GIURIA CHE VERRA’. Su Twitter intanto è già scattato il toto-giudice. “‪#Morgan dice che non rifarà #X Factor: chi vorreste come giudice al suo posto?” ha scritto Elisabetta Malvagna, giornalista dell’Ansa. Un tweet che ha scatenato le fantasie dei followers: un elenco eterogeneo che va da Simone Cristicchi a Elisa, da Giuliano Sangiorgi a Renzo Arbore, passando per Mara Maionchi, Donatella Rettore e Vinicio Capossela. “Io lascerei la giuria così com’è, ma forse c’è bisogno di rotazione come in tutte le squadre” dice Paolo Giordano. “Non faccio nomi, perché non mi sento titolato per farlo. Ma se si dovesse cambiare, vorrei forse una giuria con più facce: più ampio è il raggio d’esame e migliore è il risultato. Un posto lo riserverei a un ex discografico, a un radiofonico o magari a un cantante fuori dal grande giro che però conosce a fondo il mondo della musica”. In più s’aggiunge l’incognita Arisa: “Non sono fatta per la tivù” ha confessato la cantante a Sorrisi e Canzoni dopo il battibecco con Simona Ventura.

CORAZZATA X FACTOR. Come sarà l’edizione numero sette? Troppo presto per dirlo, ma tutto lascia pensare che seguirà la scia fortunata di quella passata. “X Factor funziona perchè punta tutto sulla musica e non si lascia contaminare da altro. E’ vero, c’è il gioco di punzecchiature e battibecchi tra i giudici, ma quello è funzionale allo show”, spiega Paolo Giordano. “Per il mio gusto personale talvolta c’è un eccesso di scena che rischia di appannare alcune esibizioni, soprattutto quelle dei ragazzi meno ‘strutturati’, ma è un programma talmente ben fatto che è difficile pensare di cambiare qualche ingranaggio”. Intanto Chiara Galiazzo, l’ultima talentuosa vincitrice, si prepara a Sanremo registrando i due brani – L'esperienza dell'amore scritto da Federico Zampaglione dei Tiromancino Il futuro che sarà, composto da Francesco Bianconi dei Baustelle – in uno studio a Moncalieri, vicino Torino. “Chiara si piazzerà in una posizione molto alta” ha detto il suo mentore Morgan. Previsione azzeccata? Vedremo.

© Riproduzione Riservata

Commenti