Questo sito contribuisce alla audience di TGCOM24
Televisione

La televisione delle rifatte

Dopo il monito del neo presidente Rai, ci s'interroga di nuovo sulla figura della donna in televisione. Tra le paladine dell'immagine 'nature' e le schiave del ritocchino.

Rifatte eccellenti

“Le rifatte in tivù? Almeno il 95%”. Lo sostiene il chirurgo estetico Giacomo Urtis. Una polemica datata, quella sui volti noti della televisione rifatti (o spianati dal botox), tornata però di grande attualità all’inizio di agosto dopo l’intervento inatteso di Anna Maria Tarantola. “Meno chirurgia estetica in video” avrebbe chiesto il nuovo Presidente della Rai durante i primi colloqui con i direttori di rete. Parole subito interpretate come una svolta: progetto per cambiare l’immagine della donna in tivù, o monito alle dive del piccolo schermo schiave del ritocchino?

I NUOVI MOSTRI. “La componente psicologica spesso è determinante. Molti personaggi sono profondamente insicuri e si rivolgono al chirurgo anche quando non hanno difetti - spiega Urtis, che nella sua clientela (rigorosamente top secret) annovera politici, starlette e veterane dello spettacolo – Le tipologie sono diverse. Si va dalla star affermata che interviene perché ha paura di invecchiare, alla giovanissima che muove i primi passi, fino all’attrice appannata che spera nel rilancio. Sono pochissime quelle non rifatte. Penso a Virna Lisi, Raffaella Carrà o Alessia Marcuzzi”.

STAR NEL MIRINO. “Mi trovo d’accordo col richiamo della Tarantola: ci vuole più cautela. Ho appena compiuto 48 anni e, confesso, anch'io ho pensato al ritocchino ma non ho mai avuto il coraggio di farlo - dice Monica Setta - Qualche anno fa un critico scrisse: ‘Spero che alla Setta scoppi il davanzale’. Lo citai in tribunale perchè mi accusò di essere rifatta: mi spiace deludere chi ancora lo pensa, ma sono naturalmente formosa. Questo dibattito cela anche un risvolto malinconico: penso alle tante, alcune giovanissime, che ricorrono al bisturi sperando in un rilancio professionale. Ma l'aspetto fisico non basta. Ci vuole altro".

LUXURIA PENSIERO. Sulla stessa lunghezza d’onda anche Vladimir Luxuria, che non ha mai nascosto di essersi rifatta il naso (e fatta il seno). “Se è per sistemare un piccolo difetto e per stare meglio con se stessi ben venga. Se invece si affronta il ritocco o peggio, l’intervento, con l’idea che è l’unico modo per lavorare nell’ambiente in televisivo, diventa un problema”, ha detto pochi giorni fa l’inviata dell’Isola dei famosi intervenendo in un talk show su Vero Tv.

LA FERRARI SCATENATA. “Basta stronzate: non sono rifatta”. La giornalista Paola Ferrari da settimane è nel mirino su Twitter, tra hastag ironici e followers scatenati. Lei non si sottrae e rilancia, pubblicando alcune foto di quand’era giovane. “Dedicato a chi dice che sono rifatta”. A chi l’accusa di essersi sottoposta al lifting, replica secca: “Sei in errore! Si può essere carine dopo i 40 senza imbrogli. Fidati!”. Intanto alla Domenica Sportiva ha puntato su luci più soft e rinunciato al faro che le illuminava il viso, spianando rughe e difetti. Chapeau.

MISS RIFATTE? A lanciare la provocazione c’ha pensato Candida Morvillo, giurata a Miss Italia 2012. “A un certo punto si è diffusa una voce incontrollata, e probabilmente anche infondata, che tra le 100 miss, 10 si fossero rifatte i seni - ha raccontato la giornalista - Unica ed inascoltata ho chiesto che le ragazze lo dichiarassero perché è concorrenza sleale, ma non ho raccolto grande consenso tra i colleghi giurati”. Anna Tatangelo – che nel 2008 confessò di essersi aumentata il décolleté – ha difeso le presunte candidate rifatte.

PREZZI DA VIP. Gli interventi più richiesti da vip e aspiranti tali? Il viso – in particolare occhi, bocca, zigomi – e i glutei. “Tutte vogliono un lato b perfetto: con micro interventi di 15 minuti si ottengono ottimi risultati. I clienti uomini? Sono in crescita: addominoplastica e blefaroplastica, per ringiovanire gli occhi, sono i ritocchi che chiedono maggiormente” dice Urtis. I prezzi? Per aumentare gli zigomi si va dai 600 ai 2 mila euro; dai 2 mila e 500 ai 6 mila e 500 € per i glutei e l’addome. Fino a 3 mila e 500 € per la blefaroplastica, mentre per un lifting completo si spendono anche 11 mila euro. Più contenuti i prezzi per rimodellare labbra, mento e zigomi con i filler di collagene e acido ialuronico, abbinati al botox: si spendono tra i 350 e i 700 €.

© Riproduzione Riservata

Commenti

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>