Questo sito contribuisce alla audience di TGCOM24
Televisione

L'X Factor di Morgan: cantante maledetto e 'divo' tv

Il cantante è pronto a tornare in tv come giudice di X Factor ma giura che poi si prenderà un pausa. Ne siamo così sicuri?

Morgan a Scalo 76

Non conoscendo il soggetto ci si potrebbe anche credere. Marco Castoldi in arte Morgan, da anni impegnato a costruirsi l’immagine di artista maledetto, anche a colpi di deflagranti esternazioni sulla cocaina e di mediatiche liti e riappacificazioni con l’ex Asia Argento, ha appena annunciato con toni apocalittici il suo (futuro, s’intende) addio al piccolo schermo.

Con toni che nell’incipit quasi evocano una dipendenza: "Sto cercando di uscire dalla tv, non ne posso più, un mondo ossessivo, morboso, dominato dalla pubblicità . Mi hanno sbattuto come un gatto preso per la collottola, ti pagano due euro e ti dicono di essere contento perché diventi famoso" si è sfogato con il Corriere della Sera.

Alt: qui c’è qualcosa che non quadra. Non solo perché la picconata arriva alla vigilia della partenza (il 20 settembre) della seconda edizione targata Sky di X Factor, dove Morgan sarà di nuovo in giuria. Ma perché lo stesso Castoldi che si lamenta per l’esiguità dei cachet è lo stesso musicista-conduttore dal look alla Twilight che un anno fa in un’intervista a Diva e donna aveva rivelato di guadagnare più con la tv che con i suoi dischi (sempre però con chiosa schifata: «più le cose sono superficiali, più si guadagna»).

E’ vero che rispetto ai budget stratosferici dei soliti (pochi) noti della tv il piccolo schermo non lo ricopre d’oro: l’X factor da giurato degli anni Rai, così come quello dello scorso anno a Sky gli rendevano circa 5mila euro a puntata, che lievitavano però con le diarie e con gli impegni per le prove. E sul piano sentimentale gli hanno pure fruttato una nuova partner, la concorrente del talent Jessica Mazzoli, e un figlio (in arrivo).

Proprio a lui che alla vigilia del talent lo scorso anno aveva rilasciato la scorata esternazione sentimentale: "Non posso più amare, dopo che la mia relazione è andata in frantumi come uno specchio. Mi sento come una ragazza violentata". Appunto.

Questa edizione su Skyuno gli dovrebbe fruttare di più; considerando che in tutto saranno dodici puntate, quattro di casting e otto live, in tre mesi Morgan almeno un centinaio di migliaia di euro dovrebbe  intascarlo. Che, in tempi di crisi, non sono esattamente da buttar via. A parte che sputare nel piatto dove si mangia non è mai elegantissimo (e Morgan in tv ci bazzica da anni, svolazzando da Mtv alla Rai, a Sky passando per La 7, dove era ospite fisso a Invasioni barbariche) le dichiarazioni spiazzanti, come osserva il massmediologo Klaus Davi, puzzano un po’ di bruciato: "Sparare sulla tv, anziché a distruggerla come vorrebbe far credere, serve a ribadirne la centralità".

E, a quindi  ad alzare le quotazioni di chi, come Morgan ci lavora. L’ultimatum di Ferragosto puntava, insomma a rendersi prezioso e sfuggente agli occhi dei partner televisivi attuali e futuri. Peccato però che, trattandosi di Morgan, ha più il sapore dell’ennesimo penultimatum al quale l’interlocutore non crede più. "Ti sto per lasciare" minaccia Morgan, che intanto però non si muove dal piccolo schermo. Tant’è che l’aveva già gridato, addirittura nel febbraio 2011 a Quelli che il calcio: "Questa è l’ultima volta che mi vedete in tv. Dico basta. La tv non mi appartiene, voglio vivere una vita da uomo normale che poi è quello che sono. Tornerò a fare la spesa". Al mercato ancora lo aspettano.

© Riproduzione Riservata

Commenti

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>