Questo sito contribuisce alla audience di TGCOM24
Televisione

Il nuovo trend dell'autunno televisivo

Rai, Mediaset e Sky promettono generi non tradizionali per intrattenimento e fiction con molto meno buonismo, più aderenza alla realtà e con il ritorno della meritocrazia

Miriam Leone

L'ex Miss Italia Miriam Leone promossa in prima serata su Rai1 – Credits: LaPresse

Intrattenimento,informazione e grandi produzioni di fiction della tv generalista e tematica sembrano muoversi, per il prossimo autunno, su differenti linee guida. Rai, Mediaset e Sky, promettono meno buonismo, maggiore attenzione alla realtà ed ai cambiamenti sociali in tutta la programmazione. Cominciamo dall'intrattenimento a cui viale Mazzini dedica tre prime serate durante la settimana. Unico show confermato di quelli appartenenti alla vecchia guardia è Ti lascio una canzone: ancora una volta Antonella Clerici dovrà vedersela con la corazzata di C'è posta per te su Canale 5 con la storica gestione di Maria De Filippi. Ambedue i programmi si presenteranno in una veste rinnovata e più attuale. Da seguire entrambi per verificare se l'appeal emozionale continua a resistere agli anni. In quest'ottica si inserisce Sky con l'arrivo di Alessandro Borghese che darà vita ad una striscia  gastronomica quotidiana e con la nuova edizione di MasterChef. Borghese dovrà dimostrare di saper mantenere il suo pubblico all'insegna di una nuova formula culinaria.

Ma ecco le novità: Rai1 e Rai2 sembrano abdicare alla solita melassa di retorica buonista con due show crudeli. Il primo ha per titolo Gli spietati e sarà condotto, il mercoledì sera, dall'ex Miss Italia Miriam Leone con Giancarlo Magalli, Tullio Solenghi e Claudio Lippi. Sarà un avvicendarsi di scherzi molto duri realizzati a persone ignare con la complicità di insospettabili. Una sorta di mix tra Scherzi a parte e il celeberrimo film Amici miei con risvolti davvero singolari per il pubblico tradizionale di Rai1. Ma, dicono a viale Mazzini, la vera sorpresa sarà il messaggio positivo che spunterà alla fine di ogni tiro mancino. Una formula azzardata nella quale non riporre molta fiducia: le contaminazioni tra generi danno vita ad ibridi di poco appeal. Vedremo però, come se la caveranno i quattro inconsueti padroni di casa.

Cattivo e spietato sarà anche l'adventure show Pechino Express in onda da fine settembre in prime time su Rai2. Dieci coppie di Vip e Nip saranno impegnati in un viaggio di circa 10 mila Km da Bombay a Pechino, senza portare carte di credito, soldi o mezzi per sostentarsi e spostarsi. Una sorta di Isola dei famosi on the road nell'attesa che nel 2013 tornino i veri naufraghi. Qui la curiosità è davvero tanta. Un appuntamento da seguire.

E con molto meno buonismo sarà anche la nuova edizione di X Factor, in partenza a metà settembre su Sky Uno. I giovani dovranno dimostrare talento e solo se saranno davvero bravi passeranno le selezioni. Insomma niente più sconti per nessuno. E largo alla meritocrazia, fanno sapere da Sky. A questa ondata di neo-realismo televisivo, Mediaset risponde con le nuove otto puntate di Fratello maggiore, un programma dedicato ai ragazzi difficili ed ai loro rapporti con la famiglia. Dopo un appuntamento pilota che, lo scorso marzo, ebbe un buon ascolto, più di due milioni di spettatori, ci furono molte polemiche, ma Italia 1 crede nel prodotto legato alle vere realtà familiari. E anche noi ci abbiamo creduto, è un esperimento significativo per la tv commerciale.

Altro prodotto legato alla realtà è il nuovo programma di Pippo Baudo, Viaggio in Italia, in onda da ottobre su Rai3. Come dice il titolo si va alla scoperta di lati inediti del nostro paese attraverso le città e i borghi caratteristici. Riuscirà il sempreverde Baudo a riconquistare l'affetto del suo pubblico? I suoi programmi, caratterizzati da eleganza e rispetto, sono una garanzia.

E per quanto riguarda la fiction? L'aderenza alla realtà è testimoniata da due titoli in particolare. Mediaset trasmetterà il discusso film Amanda Knox, pellicola realizzata negli USA con Hayden Panettiere nel ruolo della studentessa coinvolta nell'assassinio di Meredith Kercher nel 2009. Da seguire, perchè molte saranno anche da noi le polemiche e le discussioni.

Rai1 si affida all'onnipresente Beppe Fiorello che sarà il protagonista della miniserie I martiri di Fiesole, ispirata dalla vicenda vera di due carabinieri che, durante la seconda guerra mondiale si consegnarono a tedeschi per salvare dieci abitanti di Fiesole. Vicenda di grande appeal, ma Beppe Fiorello è sempre lo stesso. Da evitare accuratamente.

E intanto Sky sta lavorando ad una serie su Tangentopoli che però arriverà in video più tardi, nel 2013, perchè è ancora in produzione.

© Riproduzione Riservata

Commenti

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>