Televisione

Ecco come diventare più belli grazie alla tv

Da 'Come si cambia' con Diego Dalla Palma a 'Come nuova' con Emanuela Folliero, fino ai tanti servizi  di Unomattina e Mattino 5, il piccolo schermo si prende cura dell'italian beauty. In passato invece...

Dalla Palma

Diego Dalla Palma con la sue equipe – Credits: LaPresse

Un look non più soddisfacente? Il make up che non riesce più a nascondere quelle prime rughe sotto gli occhi?  Le efelidi troppo evidenti? E quei capelli che proprio si ribellano al pettine? Niente paura: ci pensa la tv a risolvere tutti i problemi di estetica e di bellezza. E per giunta gratuitamente. Sono tante, infatti, le trasmissioni che, da un capo all'altro dell'etere, dalla tv pubblica alle private, si occupano dell'italian beauty e cercano di migliorare l'aspetto di signore di ogni età che vi si rivolgono con fiducia. Ultima arrivata, in ordine di tempo, è Come si cambia, in onda la domenica pomeriggio su Retequattro alle 14,30 con la conduzione di Diego Dalla Palma. In un orario nel quale inizia la gran folla delle proposte televisive per il pomeriggio domenicale, Retequattro riserva un'ora a tutte le donne che cercano consigli sulla propria bellezza.

Sempre Retequattro, con l'inizio del nuovo anno, ha in cantiere un altro programma dedicato alla bellezza e all'estetica. Titolo: Come nuova. Padrona di casa Emanuela Folliero. Il fine è aiutare giovani donne, ma anche signore mature, a correggere alcuni difetti del proprio corpo. Un nasino non proprio alla Audrey Hepburn? Un po' di cellulite che guasta la linea? Ci pensa la Folliero con un'equipe medica specialistica a dare una nuova forma di sicurezza alle signore in difficoltà con se stesse e la propria immagine. "In questo periodo stiamo realizzando i casting: sto incontrando tutte le persone che ci hanno scritto per capire chi davvero ha più bisogno di una correzione estetica per riacquistare l'autostima perduta" afferma Emanuiela Folliero, già sacerdotessa dell'amore nel programma Stranamore. "Perchè a nostro parere, la bellezza interiore e esteriore non sono disgiunte, ma convivono per rendere unica e inimitabile ognuna di noi"

"Riscoprire la propria femminilità e affrontare la vita con un piglio tutto nuovo è l'aiuto che vogliamo dare alla donne italiane che, per specifici motivi personali si trovano in momenti di crisi" commenta Diego Dalla Palma,  definito dal New York Times il profeta del make up made in Italy.  Dalla Palma, che per altre otto puntate, sarà in video con la sua esperienza su Retequattro, punta l'accento sul trend televisivo di dare molto spazio a trasmissioni dedicate alla bellezza. "Il timore", afferma, "è cadere in un eccesso che potrebbe nuocere alla giusta fruizione di questi appuntamenti. Un po' come accade già con i talent show canori e con le trasmissioni che sfruttano la passione per la cucina. La cura della bellezza è un ingrediente essenziale nella vita non solo delle donne, ma anche degli uomini. Infatti stiamo anche pensando di allargare il programma Come si cambia anche ai maschi italiani che hanno da tempo riscoperto la cura per il proprio corpo. Solo che finora l'hanno tenuta nascosta sulla base di pregiudizi per fortuna sorpassati grazie all'influenza positiva dei mass media".

Ma la tv si è sempre preso cura dell'italian beauty. Ad esempio, Unomattina ha una rubrica speciale curata dalla dottoressa in medicina estetica Anadela Serra Visconti che dispensa consigli sui vari argomenti legati al benessere del nostro corpo. Anche Mattino 5 spesso dà spazio alle tematiche sul miglioramento dell'aspetto.

Tutte trasmissioni e rubriche discendenti da un'unica progenitrice: Più sani più belli, programma condotto due decenni fa da Rosanna Lambertucci e divenuto oramai un'icona. Poi ci sono stati appuntamenti come Bisturi e Il brutto anatroccolo su Italia 1 che hanno rappresentato una pietra miliare per l'affermarsi della bellezza come tematica televisiva di grande successo.

Il brutto anatroccolo aveva tra i conduttori Amanda Lear. Andava in onda in prima serata e ospitava signore, ma anche ragazze giovani desiderose di mutare il proprio look senza però ricorrere alla chirurgia estetica, ma solo con l'aiuto del make up. Ogni donna, dopo la trasformazione, doveva guardarsi allo specchio solo in trasmissione per poter condividere con i telespettatori la sorpresa del mutamento.

Bisturi, invece, andava più a fondo perchè si occupava di chirurgia estetica. Al timone c'era una coppia singolare e inedita Platinette e Irene Pivetti. Le persone che si rivolgevano al programma avevano bisogno di qualche aggiustamento al proprio fisico. Modificare ad esempio un naso troppo lungo, oppure orecchie molto pronunciate, eliminare gli inestetismi di una cellulite troppo estesa erano solo alcuni degli interventi che si facevano in una vera e propria sala operatoria da cui però le telecamere restavano fuori.

© Riproduzione Riservata

Commenti