Televisione

Cristina Parodi: "Ecco come sarà la mia Vita in diretta"

La giornalista, che condurrà il talk pomeridiano con Marco Liorni, promette: "Darò mia impronta ma senza troppi stravolgimenti"

Cristina Parodi

Cristina Parodi da Simonetta Ravizza – Credits: (Ansa)

Tra le poche novità della prossima stagione televisiva di Rai Uno, c’è senza dubbio l’approdo di Cristina Parodi alla conduzione de La Vita in diretta, storico programma che si prepara a cambiare pelle con l’arrivo dell’ex volto conduttrice del Tg5 e il ritorno di Marco Liorni, che rientra dopo le stagioni di successo al fianco di Mara Venier. All’indomani della presentazione dei nuovi palinsesti Rai, la Parodi non nasconde la felicità: “Sono emozionata, ma anche piena di entusiasmo e voglia di fare”. Ecco come sarà la nuova edizione del talk-show di punta del pomeriggio dell’ammiraglia della tivù di Stato.

DA MEDIASET ALLA RAI. “Entrare a far parte di una grande famiglia come la Rai è certamente una scommessa importante, senza rinnegare il passato. Cercherò di fare del mio meglio, e non essendo proprio una debuttante sono ottimista, del resto al mio fianco ho oggi una squadra di grandi professionisti”, racconta oggi Cristina Parodi in un’intervista all’Ansa. Dopo tanti anni al Tg5 e a Verissimo, la giornalista era poi passata a La7 dove però aveva resistito poco: partiti con grandi aspettative, il Cristina Parodi Live e il Cristina Parodi Cover, non hanno mai sfondato e sono stai chiusi dopo una sola stagione. Poi il salto inaspettato su Rai Uno, lo scorso anno, con Così lontani così vicini - programma di emotainment in coppia con Al Bano, premiato dagli ascolti: per la seconda edizione dello show, al fianco del cantante di Cellino ci sarà Paola Perego. “Sono contenta: faccio i miei auguri a Paola che sono sicura farà un ottimo programma, è una sorta di staffetta la nostra”. 

STESSO TITOLO, DIVERSI I CONTENUTI. La Parodi sgombra subito il campo dalla questione titolo: nei giorni antecedenti alla presentazione dei nuovi palinsesti Rai, si era infatti diffusa la notizia che il programma potesse anche cambiare titolo. Come già anticipato da direttore di Rai Uno Giancarlo Leone, il brand invece resta. “Ho sempre guardato la trasmissione e trovo che il titolo sia bellissimo e non è assolutamente mia intenzione snaturare il programma. Certo, poi cercherò di dargli una mia impronta ma senza troppi stravolgimenti”, spiega oggi la Parodi. Quanto ai contenuti, si parlerà di cronaca - ma “senza spiare dal buco della serratura” - attualità e si affronteranno temi legati al sociale: gli autori sono al lavoro ma ancora non c’è nulla di definito. Per usare il gergo automobilistico, la macchina è rodata ma ha bisogno di una revisione per evitare un'altra stagione “ingrippata” dagli ascolti come quella passata (schiacciata dal grande successo della soap di Canale 5, Il segreto).

L’ENNESIMA METAMORFOSI. La Parodi si appresta dunque a diventare stabilmente un volto Rai. La professionalità e la conduzione garbata e rassicurante sono due punti di forza della prossima regina del pomeriggio di Rai Uno. Che dovrà trasferirsi a Roma e stare così lontana dal marito Giorgio Gori, neo eletto Sindaco di Bergamo. “Questa è stata una stagione importante per entrambi: ci aspettano grandi sfide, nella vita si può ricominciare, ci sono sempre nuove partenze. Mi spiace solo non potergli stare più vicino perché devo stare di più a Roma, ma ci sono tanti modi per sostenersi a vicenda. Siamo una squadra”.

© Riproduzione Riservata

Commenti