E' la zia d'Italia Mara Venier. E' stata, da trent'anni a questa parte, padrona di casa di tutta la televisione che conta dalla Rai a Mediaset e viceversa senza mai perdere l'innata capacità di far sentire lo spettatore come fosse ospite del salotto di casa sua e con quel suo "Amore della zia" ha conquistato l'affetto degli italiani.

Per questo i suoi 65 anni sono una grande festa popolare, un'occasione per augurare a questa biondissima bomba della natura che pare non subire gli oltraggi del tempo che passa, la gioia e il successo che merita.

La Venier è nata a Venezia esattamente 65 anni fa e, ancora giovanissima, negli anni '70, è approdata al cinema e alla tv.

Oggi Mara si racconta in un'autobiografia edita da Mondadori dal titolo Amori della zia (in uscita il prossimo 27 ottobre).

Un libro-terapia nato quest'estate quando la conduttrice ha dovuto subire il lutto della perdita della madre.

"Scrivere questo libro - ha confessato Venier - mi è servito per superare il trauma per la morte di mia madre. Mamma è mancata il 26 giugno e io per tre settimane mi sono chiusa in casa e sono rimasta a letto. Questo libro, allora, è stato come una terapia in un momento in cui mi sembrava che nulla avesse senso. C'era solo questo dolore con cui non puoi negoziare".

E così, pagina dopo pagina, ecco raccontare i grandi amori, le delusioni e i successi di una vita sulla cresta dell'onda.

Diventata mamma a 17 anni Mara ha creduto troppo presto di aver incontrato l'uomo giusto e ha sposato Francesco Ferracini. Un matrimonio che ha definito "Non felice", ma che comunque ha fatto parte della sua vita. 

Dal 1984 al 1987 è stata sposata con Jerry Calà, ma la passione eccessiva di Jerry per le (altre) donne ha portato al naufragio del matrimonio. "Quando si toccava il sopracciglio - racconta oggi Mara - voleva dire che aveva bisogno di libertà, che voleva frequentare altre ragazze. E io come una mamma lo lasciavo andare e poi me lo riprendevo. E' una persona fantastica, ma molto meglio come amico che come marito".

E poi il grande amore con Renzo Arbore: "E' una persona molto importante per me, l'ho amato molto. Ma non siamo riusciti a rimanere amici".

E infine quello con il produttore Nicola Carraro, suo attuale marito "L'amore della maturità, quello che incontri quando pensi che non ci sarà più amore. Al nostro primo incontro, per presentarsi, mi disse 'ho sentito molto parlare di lei, mi hanno detto che fa una buona pasta e fagioli'. A me, che in quel periodo con Domenica In ero la regina della domenica".

Mara ha festeggiato il compleanno con Carraro e con Belén Rodriguez, sua compagna d'avventura nella trasmissione Tù sì que vales in onda su Canale 5. Una colonna della storia del costume italiano accanto alla showgirl che più di tutte, oggi, pare aver capito come si conquista pubblico e critica.

Due donne di due epoche diverse unite da una grande amicizia e da quella voglia di sorridere e di non prendersi troppo sul serio che in qualunque epoca e a qualsiasi latitudine piace e conquista.  

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti