Sport

Vi racconto la cerimonia d'apertura delle Olimpiadi

La nostra spia olimpica ci racconta le prove generali dello spettacolo di domani sera

Un'immagine rubata delle prove generali della cerimonia d'apertura delle Olimpiadi

strip-post-007-olimpiadi_emb4.jpg

Nonostante i numerosi avvertimenti alla riservatezza è difficile tenere a freno la lingua dei centinaia, tra volontari e amici della workforce, che hanno avuto la straordinaria opportunità di vedere in anteprima la prova generale della cerimonia d’apertura delle Olimpiadi, evento che al resto del mondo sarà svelato solamente venerdì sera.

Una cerimonia molto british, così è stata definita, che si apre, dopo uno scenografico conto alla rovescia, con uno scenario di tranquilla campagna inglese e prosegue sulla falsariga della storia dell’isola toccando temi che hanno cambiato l’assetto del mondo, quali, ad esempio,  la rivoluzione industriale.

Prove-generali-cerimonia-d-apertura_emb4.jpg

Il ritmo musicale e scenografico cresce e si entra nell’immaginario infantile, tra personaggi e  storie che ogni bambino ha conosciuto al momento della nanna, evocando mostri e ancestrali paure, fino ad essere salvati da centinaia di allegre Mary Poppins.

L’emozione creata dalla musica esplode  e con questa il ritmo dello spettacolo, che tocca tutti i grandi eventi della storia cinefila britannica e ci infila pure una dose massiccia  di romanticismo tra i baci del grande schermo e quelli reali.

Che evento indimenticabile! Come solo una cerimonia olimpica che racchiude in sé l’essenza di una grande Paese può essere! E che volti pieni di gioia si riversano nei treni della metropolitana, mentre, incuranti della segretezza e troppo eccitati per tacere, raccontano ai passeggeri di fianco, l’ottava meraviglia del mondo.

© Riproduzione Riservata

Commenti