Sport

Inter, preso Taider. In arrivo una cessione?

Accordo fatto con il Bologna: comproprietà e Laxalt in prestito. Caccia anche a Nainggolan. E se partisse Guarin? - CALCIOMERCATO IN DIRETTA

Su Wikipedia è addirittura paragonato a Marchisio. Confronto difficile da reggere anche per Saphir Taider, uomo mercato del Bologna che Moratti ha regalato a Mazzarri per completare il reparto di centrocampo: accordo per la comproprietà a 5,5 milioni di euro più il prestito (con diritto di riscatto) del giovane talento Laxalt, appena portato in Italia dai nerazzurri che speravano di poter costruire su di lui un progetto a lungo termine. Taider, invece, serviva subito e così Branca e Ausilio hanno avuto il via libera a investire per acquistarlo.

Non è costato poco, così come non erano stati affari a buon prezzo Icardi e Belfodil, arrivati in giugno. E' la nuova linea dell'Inter: investire il giusto purché si tratti di giovani di prospettiva come Taider, che con i suoi 21 anni è considerato uno dei centrocampisti più promettenti della nostra serie A. Nella passata stagione con il Bologna è stato titolare quasi inamovibile: 35 presenze e 3 reti in campionato più 2 in Coppa Italia. Pioli avrebbe voluto tenerlo, ma le logiche di mercato lo hanno impedito.

Taider firmerà un contratto quinquennale fino al 2018 con stipendio base di 800mila euro netti a stagione più qualche bonus legato ai risultati di squadra e personali. Lo stesso trattamento riservato dall'Inter a Belfodil. L'input della società è contenere il monte-ingaggi che ha subito una sforbiciata di oltre 70 milioni lordi nell'arco delle ultime tre stagioni.

Taider è sbarcato in Italia con l'etichetta di centrocampista offensivo e ha progressivamente arretrato il suo raggio d'azione. Però non è certamente un interditore e va ad aggiungersi a un reparto che ha già Kovacic e Guarin. L'Inter continua anche a tenere nel mirino Nainggolan, che potrebbe essere il biglietto d'ingresso di Thohir. Il dubbio è che in extremis potrebbe uscire un giocatore importante, sia per fare cassa e finanziare il mercato, sia per non mettere Mazzarri in condizione di dover gestire una difficile alternanza in una squadra che ha solo campionato e Coppa Italia.

© Riproduzione Riservata

Commenti