Sport

Superbike al Nürburgring: le pagelle

BMW protagonista in casa, mentre sia i piloti Aprilia che Sykes, per una ragione o per l'altra, restano al di sotto delle aspettative

Dorna WSBK

Mentre di là a Silverstone si svolgeva una delle gare più entusiamanti delle ultime stagioni della MotoGP, poco prima e poco dopo, a qualche centinaio di chilometri, la Superbike offriva agli appassionati una delle giornate più fiacche mai viste.

Sicuramente, oltre al fatto agonistico in sé non entusiasmente, hanno pesato le brutte cadute di Baz, Camier Rea. Tutti e tre si trovano tuttora all'ospedale con interessamento alle vertebre cervicali per i primi due e con un femore fratturato per quel che riguarda il pilota Honda.

Marco Melandri: 8 - Tanto per cambiare la sua S1000RR arranca nella Superpole e pur partendo in prima fila è costretto a rincorrere fin da subito. Torna in Italia con una posizione in classifica più in alto e se non ci fosse stata quella bandiera rossa in Gara 2 le cose sarebbero potute andare ancora meglio.

Chaz Davies: 8 - Dopo un po' di gare sottotono, torna quello di inizio stagione, soprattutto in gara 2, in un duello memorabile con l'altra BMW e con Laverty, che lo fa salire sul gradino più alto.

Tom Sykes: 7 - Al dominio in Gara 1 non corrisponde un destino comparabile nella seconda manche, dove non gli riesce neppure di salire sul podio. Tutto ciò, tuttavia, gli consente di salire in testa alla classifica piloti

Eugene Laverty: 7 - Va a lui la palma del pilota più spettacolare, l'artefice delle rimonte e dei sorpassi più entusiasmanti della giornata di gare. Ancora in lizza per la vittoria, con 10 punti di distacco da Melandri, da qui in avanti dovrà dare il massimo. E anche di più.

Sylvain Guintoli: 5 - Classifica alla mano, è chiaro che ormai la strategia del ragioniere che amministra in maniera accorta il proprio bagaglio di punti non funziona più: è il momento di far la differenza e se il Guintoli visto in Germania è lo stesso che vedremo nella parte restante di stagione le cose rischiano di farsi davvero in salita.

Gli altri piloti: n.d.

© Riproduzione Riservata

Commenti