Sport

Superbike ad Aragon: Biaggi e Melandri alla caccia del bis

Nel circuito di casa, Carlos Checa dovrà vedersela con un arrembante Corsaro e con il ravennate in cerca di riscatto...

Infront Motor Sports

Per la seconda volta nella sua storia, il maestoso impianto nel deserto spagnolo ospita il mondiale Superbike. L'anno scorso, per i piloti italiani, fu un trionfo, con Melandri e Biaggi a spartirsi fifty fifty i 50 punti in palio per il vincitore.

A questo giro, chi dei due ha più da perdere è senza dubbio il Corsaro romano che qui ci arriva da leader della classifica piloti, tallonato dai due britannici scatenati Rea e Sykes. Quest'ultimo è reduce da un bel po' di chilometri macinati in diverse sessioni di test, mentre per il nordirlandese si tratta di un esordio su questo tracciato, dato che l'anno scorso era infortunato e non partecipò alle gare.

Da parte sua, Melandri - che su questa pista si è sempre trovato molto a suo agio - è animato da un grande desiderio di rivalsa dopo la débâcle di Misano .

E poi Checa: il pilota di casa è come non mai lontano dalla vetta (-60 punti) e non può permettersi alcun passo falso, pena la perdita inesorabile della scia per la vittoria.

I PRONOSTICI - "L’esito delle prove libere e la classifica del mondiale che comincia a prendere una forma definita - argomenta il nostro esperto di scommesse Gianluca Ferraris - si riflettono pesantemente sulle quote, che vedono favorito sia in Gara 1 che in Gara 2 Max Biaggi.

Per il pilota romano le vincite potenziali sono molto poco invitanti, dato che si va da un minimo di 1,5 a un massimo di 2,8 volte l’importo scommesso. Alle sue spalle quotazioni appaiate, fra 3 e 6 volte la posta, per il duo Carlos Checa-Jonathan Rea. Si tratta più o meno degli stessi premi assegnati dai bookmaker per il titolo finale.

Più distanziati Skyes, che compare in lavagna a un minimo di 6,5, e Melandri che parte da 7,5. Per quanto riguarda invece la pole, secondo i bookie potrebbe aggiudicarsela proprio Checa, che con una quota media di 2,4 stacca leggermente, nelle preferenze della vigilia, Biaggi (fra 3 e 4 volte la posta) e Rea (da 3,6 a 8)".

LE GOMME - Aragon presenta un asfalto piuttosto abrasivo che, come tale, mette in crisi le mescole troppo morbide. "Per questo motivo - ci spiega Giorgio Barbier Race Director Pirelli - l'obiettivo per noi costruttori di pneumatici è cercare di trovare il giusto compromesso tra stabilità e rigidità delle mescole e il grip che possono esprimere a caldo".

Nei fatti, il fornitore unico del Campionato porterà sia la SC1 che la SC2 di riferimento, alle quali si  affiancheranno due ulteriori soluzioni: la SC1 testata per la prima  volta a Imola e utilizzata in gara sia a Donington sia a Miller che  quella portata per la prima volta a Misano.

Gli highlights di Gara 1 del 2011:

Gli highlights di Gara 2 del 2011:

© Riproduzione Riservata

Commenti