Sport

Superbike a Donington Park: le pagelle

Doveva essere il fine settimana dello "scatto" di Rea e invece a trionfare è stato il verde Kawasaki

– Credits: Dorna WSBK

Contrariamente alle attese, non è stata la pioggia a fare da protagonista al fine settimana sul circuito del Leichestershire. A dominare, nel doppio confronto in cui era atteso al varco anche Jonathan Rea, è stato il verde del Team Kawasaki Racing, con Tom Sykes autore di una splendida doppietta. Le pagelle:

TOM SYKES: 10 - Da antologia la doppia rimonta del pilota britannico che conquista la seconda doppietta stagionale (la quinta della carriera), allungando in classifica al termine di questo round britannico a Donington Park, che lo vede protagonista con un palmares impressionante fatto di quattro successi nelle ultime quattro gare.

Da tre stagioni a questa parte, il capo classifica è sempre salito sul podio del tracciato del Leicester. Casomai qualcuno avesse ancora qualche dubbio: l'uomo da battere è ancora lui.

LORS BAZ: 9 - Non riesce ad avere la meglio nel doppio duello "fratricida" con Sykes, ma sale due volte sul secondo gradino del podio e - al secondo posto in classifica assieme a Rea - si conferma candidato numero 1 a insidiare la scalata al titolo del compagno di squadra.

ALEX LOWES: 8 - Secondo podio stagionale per Alex Lowes, autore di un'ottima partenza in Gara 1 dalla quarta casella della griglia e addirittura tra i pretendenti alla vittoria nella prima parte della gara. Al di sopra delle aspettative il suo essere davanti al ben più titolato compagno di squadra Laverty.

SYLVAIN GUINTOLI: 6 - Il buon podio in Gara 1 è seguito da una performance sottotono nella seconda manche: messi assieme, i due risultati non gli consentono di non perdere contatto con le posizioni alte della classifica.

MARCO MELANDRI: 5,5 - Giù dal podio per un soffio e Gara 2 non conclusa per uno strike firmato Lowes: bottino troppo magro per un pilota che era dato tra i pretendenti al titolo e si ritrova invece con poco più della metà dei punti totalizzati dal leader della classifica.

DAVIDE GIUGLIANO: 5,5 - Il fatto di non riuscire a concludere entrambe le gare in piedi sta diventando un problema serio per il pilota romano. Che paga un po' di irruenza (o sfortuna, o incapacità di mettere la moto a punto) di troppo.

JONATHA REA: 4 - Potevano - e dovevano - essere le gare della sua consacrazione al vertice dopo la straordinaria doppietta di Imola. E invece il fine settimana si è chiuso con un nulla di fatto, con doppio, insipido, sesto posto. Un'occasione persa malamente.

© Riproduzione Riservata

Commenti