Sport

Pinilla dal Cagliari alla Bundesliga

Sfruttando l'articolo 17 della Fifa, l'attaccante cileno può liberarsi a prezzo di saldo per i club stranieri. Come ad esempio Amburgo o Eintracht Francoforte

Mauricio Pinilla, classe '84: il suo futuro è con tutta probabilità in Bundesliga. – Credits: Getty Images.

Ai Mondiali con il suo Cile si è ritagliato uno spazio dietro ai titolarissimi Sanchez e Vargas. Mauricio Pinilla sta sfruttando la vetrina della Coppa del Mondo per mettersi in mostra. Il bomber classe '84 è in scadenza nel 2015 con il Cagliari e non ha trovato l'accordo per il prolungamento del contratto con il club isolano. Il cambio di proprietà non ha favorito la situazione e pertanto l'addio è diventato inevitabile.

Già a gennaio c'erano state diverse richieste esotiche per il n° 51 cagliaritano, che aveva deciso di rinviare ogni decisione definitiva in merito al proprio futuro a fine Campionato. La sua avventura in Sardegna procede già verso i titoli di coda e insieme al suo entourage è pronto a migrare all'estero: l'ex Inter e Sporting Lisbona può infatti liberarsi a prezzo di saldo per i club stranieri, sfruttando l'articolo 17 della Fifa.

Che cosa stabilisce l'articolo 17? Che ogni giocatore che ha firmato un contratto prima del compimento dei 28 anni si può svincolare tre anni dopo che l'accordo è stato firmato; se il calciatore in questione ha 28 o più anni d'età, il tempo limite è invece ridotto a due anni. Requisito quest'ultimo al quale risponde perfettamente il centravanti cileno, già sondato da diversi club stranieri e pronto così da una nuova avventura lontano dalla nostra Serie A. Con tutta probabilità in Bundesliga, visto che sia l'Amburgo sia l'Eintracht Francoforte hanno già preso contatto con l'entourage di Pinilla per sondare la disponibilità del giocatore a indossarne la maglia.

© Riproduzione Riservata

Commenti