Sport

Maglie diverse per Nainggolan e Astori?

Cellino vuole blindare i gioielli del Cagliari. Ma mentre per il belga il rinnovo sembra vicino, per l'italiano potrebbe rifarsi sotto il Milan

Davide Astori è tirato per la maglia dai grandi club: dopo il Napoli, potrebbe riaprirsi la trattativa per il suo ritorno al Milan. (Credits: Ansa)

A una settimana dalla fine del calciomercato estivo in casa Cagliari tiene ancora banco il futuro dei gioielli rossoblù. Se per Michael Agazzi è saltato l'accordo con la Fiorentina e il portiere è pronto a restare a difesa dei pali sardi, diversa è infatti la situazione riguardante Davide Astori e Radja Nainggolan

Entrambi sognavano l'approdo in una big e precisamente a Milano: sponda rossonera per il difensore; maglia nerazzurra per il centrocampista classe '88. Una situazione tuttavia al momento svanita per entrambi, perché il presidente Massimo Cellino è pronto a blindare i gioielli del suo club. 

Per Nainggolan, mezzala belga-indonesiana, pronto il rinnovo del contratto fino al 2016, con conseguente passaggio dell'ingaggio a 1 milione di euro l'anno contro i 700 mila attuali percepiti, più la promessa di liberarlo nell'estate 2014 qualora ci sia un'offerta importante (Juventus?). Per Davide Astori, dopo la fumata nera col Napoli, che fa il paio con quella dell'estate scorsa con lo Spartak Mosca, ci sono invece due opzioni all'orizzonte. La prima prevede un ulteriore allungamento del contratto sino al 2017 con emolumenti pari a 1,2 milioni l'anno. La seconda vede invece sempre il Milan come destinazione finale: le amnesie difensive palesate al Bentegodi dalla difesa hanno riaperto il dibattito in seno al club di via Turati sulla necessità di acquistare uno stopper. Tra l'altro, essendo un prodotto del settore giovanile milanista, Astori potrebbe essere iscritto alla lista Champions da equiparato, liberando così anche un posto per un altro giocatore.

© Riproduzione Riservata

Commenti