GP di Francia: Rossi c'è, la Yamaha un po' meno

Sul circuito di Le Mans il Dottore ha confermato di poter essere protagonista di questo Motomondiale. Ma la sua moto...

Valentino Rossi in piega sulla pista francese di Le Mans. – Credits: Ansa.

Pronti per la quinta tappa del motomondiale che vede Marq Marquez in pole position ( come di consueto ) secondo Pol Espargaro su Yamaha Tech, terzo Dovizioso con un'ottima prova su Ducati. 

A seguire Stephan Bradl e quinto il nostro Valentino Rossi, ultimo italiano che ha vinto a Le Mans nel 2008.

Valentino è soddisfatto dei giri di qualificazione soprattutto rispetto al giorno prima: sempre indietro ad inseguire i primi.
Nelle qualifiche ha avuto un passo gara veloce ed è stato protagonista giro dopo giro tranne l'errore che gli ha fatto perdere la coda dei primi “ ho aperto il gas troppo presto all’ultima curva, sono uscito e ho perso quei 2 decimi che mi potevano far partire in prima fila, comunque il risultato non è male soprattutto perché sono avanti a Lorenzo e Pedrosa che sono quelli che mi possono dar fastidio domani, oltre naturalmente a Marquez, che è quello che va un po più forte”

Alla partenza un grandissimo Dovizioso si porta subito in prima posizione scalzando Marquez che scivola molto indietro ( decima posizione ), secondo Bradl ed in terza posizione un sontuoso Valentino Rossi. Con questo passo falso di Marquez tutto è possibile e la gara si fa veramente interessante.

Secondo giro super per Valentino che superà Bradl e si porta in seconda posizione, cade invece Andrea Iannone. Marquez fa il giro veloce e cerca la rimonta passando uno dopo l'altro i suoi avversari.

Il terzo giro vede una gran bagarre tra Rossi e Dovizioso che curva dopo curva si affrontano e si sorpassano ripetutamente.

Valentino ha la meglio ed ottiene la prima posizione: il numero 46 è primo a 24 giri  dalla fine e aumenta il suo vantaggio ad ogni lap.

A 22 giri dalla fine vediamo un Rossi fenomenale che guadagna millesimi ad ogni giro su Pol Espargaro secondo, a seguire Bradl e Dovizioso.
Un grandissimo Marc Marquez recupera 5 posizioni in 3 giri.

La rimonta di Marquez non si arresta e a 20 laps dal termine è quarto e si avvicina con prepotenza a Stephan Bradl stabilendo un nuovo record sulla pista di LEMANS. 

A 19 giri riesce a superarlo e si porta dietro ad Espargaro. 

Valentino deve iniziare a guardarsi le spalle da Marquez che a 18 giri dal termini supera Pol e si porta dietro al Dottore a soli 3 decimi di distanza.

A 15 giri dal termine Valentino arriva leggermente lungo e lascia via libera al sorpasso di Marquez che si appresta a vincere l'ennesimo MotoGp della stagione dopo una strabiliante rimonta dalla decima posizione ed una corsa solitaria durante gli ultimi giri del MotoGp di LeMans 2014.

Vale mantiene la seconda posizione in tranquillità tenendo a distanza Bautista ed Espargaro.

Un secondo posto per Vale che si conferma al top conquistando il suo 150esimo podio in carriera.

Terzo Bautista, quarto Pol Espargaro e quinto Pedrosa con a seguire Jorge Lorenzo.

Marquez dimostra con questa vittoria di avere una marcia in più ed una moto superiore che sta determinando il corso di questo motomondiale; la Yamaha fa fatica a trovare il giusto passo per recuperare il gap tecnico e portare Valentino agli onori che si merita.

© Riproduzione Riservata

Commenti