MotoGP

MotoGp, Gp Germania: quote, anticipazioni, precedenti e orari tv

Sulla pista del Sachsenring, sede della nona prova della stagione, sarà ancora caccia aperta all'imprendibile Marquez. Valentino? Vuole vincere ancora

Marquez portato in trionfo dai suoi meccanici dopo la vittoria ad Assen – Credits: EPA/ANDREU DALMAU

Nell'ultimo gran premio della stagione prima della tradizionale pausa estiva (si riprenderà il 10 agosto a Indianapolis), saranno ancora le nuvole a dettare le regole del gioco. Le previsioni dicono che le prime libere potrebbero andare in scena sotto la pioggia, al contrario di qualifiche e gara, che si dovrebbero tenere all'asciutto. La sensazione diffusa è che l'incertezza la farà da padrone. Come ad Assen. “Dovesse piovere? Cercheremo comunque di tenere un buon passo – ha detto nella conferenza stampa della vigilia un sorridente Marc Marquez, titolare del filotto da meraviglia che è ormai entrato nella storia della MotoGp - Il Sachsenring non è tra le mie piste preferite, anche se in passato ho fatto qui delle belle corse. Rispetto allo scorso anno, abbiamo migliorato la moto per questo circuito. Per questo speriamo di fare una belle gara”.

Il tracciato del Sachsenring non piace ai campioni. Lo dice Marquez, lo dice pure Valentino Rossi. “E' una pista molto particolare – ha spiegato il dottore - La prima parte è molto lenta, la seconda è molto veloce. E' difficile da interpretare, per diverse ragioni. No, non è tra le mie preferite, ma dovrò comunque cercare di ottenere un buon risultato”. Voce fuori dal coro, Dani Pedrosa, che nella Sassonia tedesca ha spesso fatto ottime gare. “Mi piace correre qua – il pensiero del numero 2 della Honda – si possono fare buoni tempi. Sì, è una pista che apprezzo”.

Capitolo rinnovi. Dopo le firme di Marc Marquez e di Valentino Rossi (“era il mio obiettivo, farò del mio meglio per ottenere risultati importanti nei prossimi due anni”), è arrivata quella di Dani Pedrosa, che ha stretto un patto con la Honda Hrc fino al 2016. All'appello, nei box delle due scuderie che dettano legge nella MotoGp, manca quindi soltanto Jorge Lorenzo, che non ha ancora sciolto le riserve circa il suo futuro. Chiede più soldi e più attenzioni, anche se i suoi ultimi risultati in pista non vanno di pari passo con le sue pretese. In ogni caso, l'alternativa non c'è e non si vede. Da qui, la sensazione che presto o tardi il pilota spagnolo decida di accettare le condizioni della prima firma della Yamaha. Atteso al sì a stretto giro di posta anche Andrea Dovizioso, che la Ducati sarebbe felicissima di confermare per un altro biennio.

I PRECEDENTI

Ecco come sono andate le cose al Sachsenring nelle ultime 4 edizioni.

2013

Podio: 1° Marquez (Honda), 2° Crutchlow (Yamaha), 3° Rossi (Yamaha). Pole: Marquez (Honda). Giro più veloce: Marquez (Honda) in 1'22”066. Gli altri italiani al traguardo: 7° Dovizioso, 10° Pirro, 14° Petrucci, 15° Corti.

2012

Podio: 1° Pedrosa (Honda), 2° Lorenzo (Yamaha), 3° Dovizioso (Yamaha). Pole: Stoner (Honda). Giro più veloce: Pedrosa (Honda) in 1'22”304. Gli altri italiani al traguardo: 6° Rossi, 16° Battaini, 17° Petrucci.

2011

Podio: 1° Pedrosa (Honda), 2° Lorenzo (Yamaha), 3° Stoner (Honda). Pole: Stoner (Honda). Giro più veloce: Pedrosa (Honda) in 1'21”846. Gli italiani al traguardo: 4° Dovizioso, 6° Simoncelli, 9° Rossi.

2010

Podio: 1° Pedrosa (Honda), 2° Lorenzo (Yamaha), 3° Stoner (Ducati). Pole: Lorenzo (Yamaha). Giro più veloce: Pedrosa (Honda) in 1'21”882. Gli italiani al traguardo: 4° Rossi, 5° Dovizioso, 6° Simoncelli, 10° Melandri, 11° Capirossi.

LA PISTA

I numeri del circuito del Sachsenring.

Lunghezza tracciato: 3,671 Km
Curve a sinistra: 10
Curve a destra: 3
Costruito nel 1996
Modificato nel 2003
Giri gara: 30

LA CLASSIFICA PILOTI

Le prime dieci posizioni dopo la 8° gara (su 18)

1° Marquez (Honda), 200 punti
2° Rossi (Yamaha), 128
 Pedrosa (Honda), 128
4° Dovizioso (Ducati), 91
5° Lorenzo (Yamaha), 81
6° A. Espargaro (Forward Yamaha), 67
7° P. Espargaro (Yamaha), 61
8° Bradl (Honda), 56
9° Iannone (Ducati), 51

10° Smith (Yamaha), 48

LE QUOTE bwin

Come prevedibile, tutti i numeri sono ancora dalla parte di Marquez, favoritissimo sia per la pole (1.45) sia per la vittoria in gara (1.35). Nella battaglia per incassare il primo posto sulla griglia di partenza, il leader del mondiale precede nelle quote proposte da bwin il compagno di squadra Pedrosa (6.00), Lorenzo (7.00), Aleix Espargaro (12.00) e Rossi (12.00). Staccatissimi gli altri, a cominciare da Stefan Bradl (26.00).

Non cambia la musica in gara. Marquez è sempre un gradino, meglio due, sopra i colleghi di pista, costretti a inventare soluzioni improbabili per strappargli il primo posto. Per bwin, sarà il Dottore (7.00) il rivale più accreditato dello spagnolo al Sachsenring. Il nove volte campione del mondo avrebbe più chance di fermare il filotto del campione in carica rispetto a Pedrosa (8.00) e Lorenzo (9.00). Seguono il quartetto di fenomeni il tedesco Bradl (34.00), i fratelli Espargaro (81.00) e Dovizioso (81.00).

ORARI TV

Venerdì

Ore 10: libere 1 (diretta Sky Sport MotoGp)

Ore 14: libere 2 (diretta Sky Sport MotoGp)

Sabato

Ore 10: libere 3 (diretta Sky Sport MotoGp)

Ore 13,30: libere 4 (diretta Sky Sport MotoGp)

Ore 14,05: qualifiche (diretta Sky Sport MotoGp e Cielo)

Domenica

Ore 9,40: warm up (diretta Sky Sport MotoGp e Cielo)

Ore 14: gara (diretta Sky Sport MotoGp e Cielo)

Twitter: @dario_pelizzari

© Riproduzione Riservata

Commenti