Valentino Rossi
MotoGP

MotoGP, Red Bull Ring: il "Dottore" suona la carica

Migliore nei test di lunedì a Brno, in Austria Rossi vuole riconquistare il podio che gli manca da Assen

Sarà il Red Bull Ring (noto anche come circuito di Zeltweg) la sede dell'undicesima tappa del Motomondiale. Il tracciato che ospiterà la gara di domenica 13 agosto si trova a Spielberg bei Knittelfeld, Austria meridionale, nella regione della Stiria. Inaugurata nel 1969, la pista è stata ricostruita nel 1996 ed è tornata a far parte del calendario l'anno scorso, dopo 18 anni di assenza.

Il circuito

La particolarità del tracciato sta nel numero esiguo di curve (10, di cui solo 3 a destra) e nei diversi rettilinei lunghi; il layout, progettato dall'architetto Hermann Tilke, assicura accelerazione e stabilità in frenata, che permettono ai piloti di aprire il gas al massimo. Al centro della pista domina il "toro di Spielberg" alto 18 metri, simbolo dell'energy drink che dà il nome al tracciato.

Valentino il veterano

Con 3 gare disputate, il "Dottore" è il rider che conosce meglio il circuito. Al debutto nel 1996, era salito sul podio per la prima volta in carriera (terzo classificato, categoria 125). Nel 1997, stessa classe, era arrivato secondo, mentre nel 2016 si è piazzato quarto. Primo nella giornata di test a Brno, lunedì dopo la gara, Rossi in Austria punta al podio, che gli manca da Assen (sua unica vittoria stagionale). Il pesarese, però, non adopererà il telaio con ali inglobate e cupolino basso che ha provato a Brno per la prima volta: ritiene che non sia adatto al Red Bull Ring, perché toglie velocità.

Ducati favorite

Le Desmosedici, grazie al motore potentissimo, sono i prototipi che traggono maggiore vantaggio da una pista che si snoda tra poche curve e si allunga su numerosi rettilinei. In Austria Jorge Lorenzo utilizzerà la carena alata che ha debuttato a Brno; Andrea Dovizioso, in corsa per il titolo e secondo nel GP austriaco del 2016, la monterà domenica per la prima volta. Come Danilo Petrucci, in sella alla "rossa" ufficiale del team privato Octo Pramac Racing.

Iannone in recupero

Il test a Brno è stato positivo per l'abruzzese. Il rider del team Suzuki Ecstar ha provato novità di elettronica e ciclistica che gli hanno permesso di migliorare molto il feeling con la GSX-RR. L gara di Spielberg è speciale per lui: qui l'anno scorso ha conquistato il primo Gran Premio della carriera e la pole (oltre ad aver registrato il giro più veloce, il record della pista e la massima velocità). Non solo, "The Maniac" ha riportato la Ducati alla vittoria dopo 101 gare: l'ultimo a tagliare per primo il traguardo sulla "rossa" era stato Casey Stoner nel 2010, a Phillip Island.


© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti