MotoGP

MotoGp, Gp Indianapolis: anticipazioni, quote e orari tv

Sulla pista della celebre 500 Miglia, va in scena la decima gara della stagione. Marquez sogna la tripletta, mentre Pedrosa e Lorenzo sperano di ritrovare lo smalto dei tempi migliori. Rossi? "Siamo pronti alla sfida"

Indianapolis 2012: le grid girl festeggiano la vittoria di Dani Pedrosa (Credits: Mirco Lazzari gp/Getty Images)

A Indianapolis per fare la tripletta a stelle e strisce e guardare con fiducia alla seconda parte del mondiale, che potrebbe essere decisiva per regalargli uno dei traguardi più ambiti in assoluto: la conquista del titolo all'esordio nella MotoGp. Come fece Kenny Roberts, "il cow boy più veloce di sempre", nel 1978. Marc Marquez ci crede perché sa che l'obiettivo è alla sua portata. Dopo le vittorie ad Austin, al Sachsenring e a Laguna Seca, l'ultima gara della MotoGp prima dello sciogliete le righe della pausa estiva, il pilota spagnolo della Honda vuole chiudere il ciclo americano con un altro primo posto. Anche e soprattutto per dimostrare che è al comando della classifica generale perché finora ha fatto meglio di tutti. E poco importa se Dani Pedrosa e Jorge Lorenzo hanno corso le ultime due gare a mezzo servizio a causa degli infortuni rimediati in pista. Le cadute, si sa, fanno parte del gioco. 

Marquez l'extraterrestre corre e vince. Tutto il resto viene dopo. "Le vacanze sono finite - ha detto il pilota Honda dagli Stati Uniti - tutti vorrebbero starci il più a lungo possibile, ma ora penso solo a Indy. Torniamo al lavoro e questa pista mi dà buoni ricordi (ndr, doppietta in Moto2 negli ultimi due anni). Ho voglia di tornare a correre. Siamo in un momento della stagione molto importante. La sosta è servita per riposare, dopo una prima parte della stagione che è andata molto bene. Però davanti c'è tanto campionato e tanto lavoro da fare. Per questo, la seconda parte delle vacanze le ho dedicate ad allenarmi forte. Ho fatto tanta palestra, ma anche bicicletta e dirt track". L'entusiasmo e la determinazione dei vent'anni. 

Da un fenomeno all'altro. Da Marc di Cervera a Valentino di Tavullia. Con la memoria che ripropone il sorpasso da brividi messo a segno dal primo ai danni del secondo al Cavatappi di Laguna Seca, il confine ideale tra quanto è stato e quanto potrà essere in MotoGp. Ha detto il Dottore: "Ho grandi ricordi di Indianapolis e sono felice di tornare qui con la mia M1, anche se questo non è proprio il mio tracciato preferito. Avevo bisogno di queste vacanze per ricaricare le pile, anche se in mezzo alla pausa abbiamo avuto due giorni di test. Indianapolis sarà il primo di tre Gran premi consecutivi (ndr, il calendario dice Brno il 25 agosto e Silverstone il primo settembre) e sarà importante ottenere ovunque risultati positivi. Con la squadra abbiamo tanto lavoro da fare, quindi saranno settimane intense. Ma siamo pronti alla sfida. Il nuovo cambio? Ci piace moltissimo, ma non so quanto potremo usarlo in gara". 

Il compagno di squadra di Valentino Rossi in Yamaha non è ancora al massimo della condizione. La doppia operazione alla spalla ha lasciato il segno e non poteva essere altrimenti. "Adesso torniamo negli Stati Uniti per cominciare la seconda metà della stagione - ha detto il campione del mondo in carica Jorge Lorenzo - che dovrebbe essere la più dura. Dopo Laguna Seca ho potuto riposare qualche giorno, poi siamo andati a Brno per i test privati. Le due giornate in pista mi hanno dato l'opportunità di verificare le mie condizioni fisiche. Sono un po' stanco, soprattutto perché dopo gli incidenti di Assen e del Sachsenring non ho avuto molto tempo per recuperare. Certo, mi sento meglio rispetto a Laguna Seca, ma ho ancora bisogno di riprendermi del tutto. Devo tornare al 100%".

Per bwin, il Gp di Indianapolis, culla e sede della popolarissima 500 Miglia, riproporrà la lotta a tre tutta spagnola tra Marquez, Pedrosa e Lorenzo. Con il leader del mondiale favorito sia per la pole position (2,75), sia per la vittoria (2,25). Per l'altra Honda di Pedrosa, non sono previste soddisfazioni da prima pagina. Bwin propone per lui la quota di 3,30 per la pole e 3,25 per la gara. Chiude il terzetto Lorenzo, cui viene riconosciuta la quota di 3,75 per la pole e di 3,50 per la corsa. Rossi? Una possibile sorpresa, nulla di più. Per bwin, poche le chance del Dottore di centrare il primo posto in griglia (6,50) e in gara (6,00). A proposito di sorprese. La pole di Cal Crutchlow viene bancata a 10,00, la sua vittoria a 12,00. Per la serie, uno su mille ce la farà. 

La classifica della MotoGp dopo 9 gare

1. Marquez (Honda), 163 punti

2. Pedrosa (Honda), 147 punti

3. Lorenzo (Yamaha), 137 punti

4. Rossi (Yamaha), 117 punti

5. Crutchlow (Yamaha), 116 punti

Gli orari del Gran premio di Indianapolis

(diretta tv per tutto l'evento su Italia 2, qualifiche e gara su Italia1)

Oggi

15,55 - 20,05: prove libere

Domani

15,55: prove libere

20,10: qualifiche

Domenica

20,00: gara

© Riproduzione Riservata

Commenti