MotoGP

MotoGp, Gp Olanda: ottavo centro Marquez, Rossi 5°

Il campione spagnolo centra la vittoria stagionale numero 8, salendo a quota 200 punti nella classifica generale. Ottimo Dovizioso (2°), bene Pedrosa (3°). Rossi è 5°, Lorenzo 13°

Marquez senza rivali. Per lui, ottavo centro consecutivo – Credits: EPA/TONI ALBIR

Losail, Austin, Termas de Rio Hondo, Jerez de la Frontera, Le Mans, Mugello, Barcellona e Assen. Otto vittorie di fila, una dietro l'altra. Marc Marquez continua a scrivere la storia della MotoGp e piazza sulla pista olandese, difficilissima da interpretare a causa dell'alternanza imprevedibile pioggia-sole, l'ennesima prova da fuoriclasse della sua giovane eppure già meravigliosa carriera. "Prima della gara ero nervoso, all'inizio ho fatto un po' di fatica ma poi è andata abbastanza bene", ha spiegato il leader della classifica mondiale prima di salire sul podio. Andrea Dovizioso riesce nell'impresa di dargli battaglia per metà gara, poi è costretto a cedergli lo scettro del comando e ad amministrare la seconda posizione. Dani Pedrosa è invece protagonista di un testa a testa serrato con un sempre più sorprendente e travolgente Aleix Espargaro, che dopo aver firmato la prima pole della sua carriera conferma di meritare una sistemazione di qualità per la prossima stagione. Da applausi anche la corsa di Valentino Rossi, partito dai box per aver scelto poco prima del via di iniziare la gara con le gomme da bagnato. Il Dottore recupera posizioni su posizioni finché non si accomoda in quinta posizione. Impossibile raggiungere i due che lo precedevano. Jorge Lorenzo ha perso un altro treno. Taglia il traguardo al 13° posto. Confuso e infelice.

LA DIRETTA

Sta ricominciando a piovere sul circuito di Assen. E il primo a pagarne le conseguenze è stato Stefan Bradl, scivolato nel giro che lo portava sulla griglia di schieramento. Troppa acqua per le slick, dicono dalla partenza. Alcune zone della pista sono bagnate, altre molto meno. Piove ormai molto forte.

Partenza posticipata per permettere ai meccanici di intevenire sulle moto. Se i giudici di gara decidessero di riconoscere la "gara bagnata", i piloti potrebbero fermarsi quando vogliono ai box per cambiare il mezzo. Quasi tutti i team stanno lavorando sull'assetto da bagnato. Piove, e tanto, ma c'è il sole.

La gara, spiegano i commissari di gara, inizierà alle 14,05. La Ducati si lamenta della decisione della Dorna di dare la possibilità ai team di portare le moto ai box per gli interventi necessari. Il regolamento non prevede questa soluzione.

Via al giro di ricognizione, due giri e poi pronti al via sulla griglia di partenza. Pare che tutti i piloti abbiano deciso di montare le gomme da bagnato. Al termine del primo giro, i piloti passano dalla pit lane per decidere cosa fare. Pare che soltanto Valentino Rossi abbia scelto le slick. Evidentemente, spera che la pista si asciughi dopo i primi giri.

Piloti sulla griglia di partenza, con i meccanici che stanno apportando le ultime modifiche alle moto. Pochi minuti al via.

Warm up! La pista sembra in buone condizioni. Valentino cambia all'ultimo momento e parte dai box come Pol Espargaro!

PARTENZA: partito molto bene Dovizioso, insieme con Marquez e Pedrosa. Meno bene Aleix Espargaro. Iannone è 5°.

1° giro: Primo Marquez, poi Dovizioso, A.Espargaro, Pedrosa, Iannone, Lorenzo e Crutchlow. Rossi è 18°.

2° giro: Marquez ha già messo quasi 6 decimi tra lui e Dovizioso. A.Espargaro segue il pilota Ducati a 2 secondi. Sorpresa Aoyama, 8°. Crutchlow passa davanti a Lorenzo e fa sua la sesta posizione.

3° giro: A 23 giri dal termine, Marquez sempre davanti a tutti. Precede di 8 decimi Dovizioso. Poi, il vuoto, A.Espargaro ha un ritardo di 4,2 secondi dal leader della gara. Seguono, Pedrosa, Iannone, Crutchlow, Lorenzo e Aoyama. Il Dottore è a 13°.

4° giro: la pista è asciutta e comincia il valzer ai box per il cambio moto. Marquez e Dovizioso, uno in fila all'altro per il salto al volo.

5° giro: Lorenzo , Hayden e Smith guidano ora la corsa, non sono ancora entrati ai box.

6° giro: lungo di Marquez, che ora è in settima piazza, e Dovizioso lo passa. Rossi al cambio moto. A parte Aoyama, sono tutti con le gomme slick.

7° giro: Dovizioso guida la gara a quasi 4 secondi da Marquez. Terzo è Pedrosa, poi A. Espargaro, Bautista, Parkes, Crutchlow, Iannone e Rossi.

8° giro: Giro veloce di Parkes. Sale il distacco tra Dovizioso e Marquez, mentre A. Espargaro si prende la quarta posizione su Pedrosa. Quinto Bautista, poi Crutchlow, Parkes, Iannone e rossi. Lorenzo è 13°.

9° giro: Dovizioso e Marquez continuano a fare gara a braccetto. Oltre a loro, il vuoto.

10° giro: Rossi è alle spalle di Iannone al 9° posto, sta tirando al massimo delle sue possibilità. Garona di Parkes.

11° giro: Marquez ha messo nel mirino Dovizioso. Ora è a poco meno di 3 secondi, in netto recupero. Lotta tra A. Espargaro e Pedrosa per la terza posizione. Rossi è sempre nono. Sta ricominciando a piovere.

12° giro: Lorenzo non va, è in fondo al gruppo e non riesce a recuperare. Ai box, tutti pronti a un nuovo cambio moto. Marquez ha ormai ripreso Dovizioso. Rossi ha passato Parkes, è ottavo.

13° giro: Botta e risposta tra Pedrosa e A. Espargarò per l'ultimo gradino del podio. Moto accese per il cambio.

14° giro: Rossi ha superato Crutchlow e Bautista e ora è 6°. Davanti, Marquez è a 7 decimi da Dovizioso. Lotta ancora aperta tra A. Espargaro e Pedrosa. Nelle prime posizioni, nessuno ha ancora deciso di entrare ai box per il cambio moto.

15° giro: Caduto Pol Espargaro. Marquez è pronto a sferrare l'attacco decisivo a Dovizioso: passato! Ora Marquez è primo!

16° giro: Rossi piazza un nuovo giro veloce, ma il distacco da Pedrosa, quarto dietro ad A. Espargaro, è altissimo: 15 secondi, difficile, quasi impossibile riuscire a colmarlo in 10 giri. Marquez ha già messo mezzo secondo tra lui e Dovizioso. Pedrosa ha di nuovo superato A. Espargaro!

17° giro: Dovizioso non riesce a tenere il ritmo di Marquez. Testa a testa tra Pedrosa e A. Espargaro per la terza posizione. Sempre 15 i secondi di distacco tra Rossi e A. Espargaro. Iannone è sesto. Lorenzo è 15°.

18° giro: Marquez ha messo il turbo. Ha già messo 2 secondi tra sé e Dovizioso e raccoglie giri veloci come fossero margherite. Pedrosa ha blindato la terza posizione, con un vantaggio di 2 secondi su A. Espargaro.

20° giro: a sei giri dalla fine pare che nulla possa più cambiare. Marquez a uno sbuffo dall'ottavo centro consecutivo. Rossi è a 13 secondi da A. Espargaro, che non riesce a tenere il ritmo di Pedrosa.

21° giro: sempre Marquez davanti, che guida la gara con 3 secondi su Dovizioso: il distacco aumenta giro dopo giro. Poi, Pedrosa, A.Espargaro, Rossi e Iannone.

22° giro: Rossi è a meno 11 secondi da A. Espargaro, impossibile riprenderlo a 3 giri dalla fine. Nulla di nuovo al comando.

23° giro: pronti a celebrare la vittoria numero 8 del campione spagnolo? Due giri e sarà possibile.

GARA FINITA: MARC MARQUEZ primo!!! Dovizioso è secondo, Pedrosa è terzo, quarto A. Espargaro, quinto Rossi, sesto Iannone. Lorenzo è 13°.

© Riproduzione Riservata

Commenti