Sport

Milan, si raffredda la pista Seedorf

Berlusconi ci ripensa? E intanto il Botafogo non vuole lasciarlo partire. Poi il nodo-ingaggio...

Clarence Seedorf sembra allontanarsi dalla panchina del Milan malgrado la volontà di Silvio Berlusconi. A una settimana dall'esonero di Allegri annunciato (e poi smentito) in diretta tv, infatti, ci sono sia problemi burocratici che riflessioni in corso sull'olandese. In particolare Galliani continua a tessere la tela per arrivare alla conferma di Allegri, con cui è stato a Londra alla finale di Champions League, e la cena di giovedì va interpretata proprio come tentativo di riconciliazione tra presidente e allenatore.

Ma dal Brasile arriva anche lo stop del Botafogo che non vuole perdere Seedorf, legato da un contratto fino al giugno 2014 (3,5 milioni netti) e rischia di creare problemi. Seedorf andrebbe a guadagnare molto meno da tecnico del Milan (Allegri era a 2,5) e non è detto che accetti.

© Riproduzione Riservata

Commenti