Questo sito contribuisce alla audience di TGCOM24
Sport

Calciomercato: chi ha vinto e chi ha perso

Saldo positivo dopo otto anni di bilanci in rosso: +19,9 milioni. Metà dei club in attivo. Hanno investito Juventus e Roma. Milan e Genoa le regine del risparmio - Il nostro sondaggio - Tutti i movimenti

Presentazione Bendtner

Lo sbarco a Torino di Bendtner, acquistato dalla Juventus – Credits: La Presse

Alla fine il conto è stato salato ma non da record, segno che la crisi ha colpito duro anche le tasche dei presidenti e nessuno ha potuto fare finta di niente e girarsi dall'altra parte. Il mercato 2012 va in archivio con un bilancio di 373,6 milioni spesi dai club italiani e 393,5 incassati. Saldo positivo (19,9 milioni di euro) salvo bonus, comproprietà e dilazioni nei pagamenti che ormai sono le formule preferite da dirigenti e procuratori ma che rendono difficile scattare una fotografia precisa.

Metà delle squadre hanno chiuso in attivo. Si va dal +45,2 milioni del Milan che in un giorno solo ha ripianato il bilancio cedendo Ibrahimovic e Thiago Silva, ai +18,2 dell'Udinese (che ha in cassaforte anche gli incasso futuri per le seconde metà di Isla, Asamoah e Cuadrado) fino al +33,4 del Genoa che, come tradizione, ha movimentato una marea di giocatori (62) sperando di aver pescato il jolly giusto.

L'altra metà, invece, ha chiuso con il segno meno davanti. Il record è della Juventus (-34,2 più i debiti già sottoscritti per altri 18 milioni). Una curiosità in controtendenza rispetto al passato: dei 455 contratti depositati negli uffici della Lega solo 80 (17,5%) hanno riguardato giocatori stranieri provenienti da campionati esteri. La maggior parte dei tesserati rimane non italiana, però anche questo può essere un segnale di cambiamento.

JUVENTUS Spese 56,4 Entrate 22,2 Saldo -34,2 - L'ingresso  in Champions League ha spinto la proprietà a investire ancora. Non è  arrivato il top player inseguito per tutta l'estate (voto 4 per  Marotta), ma sul mercato italiano è stato fatto un lavoro intelligente  con giovani di prospettiva e giocatori già pronti come Isla e Asamoah.  Da seguire con curiosità l'impatto di Bendtner.

MILAN Spese 17,8 Entrate 63 Saldo +45,2 - E'  finita come nelle estati del 2006 e del 2009 quando partirono  Shevchenko e Kakà. Berlusconi non ha reinvestito i soldi incassato  destinandoli a sistemare il bilancio. Galliani ritiene la squadra in  corsa per lo scudetto grazie agli arrivi di Bojan e De Jong. Allegri la  pensa diversamente. Manca un colpo importante in difesa dopo l'addio di  Thiago Silva e Nesta.

UDINESE Spese 14,5 Entrate 32,7 Saldo +18,2 - Solito  mercato dei Pozzo e solito precampionato di Guidolin compresa  l'eliminazione dalla Champions. Questa volta, però, l'impressione è che  la qualità complessiva sia calata e la squadra non abbia un regista in  mezzo al campo e una punta. Pronti a essere smentiti. Incuriosisce  Muriel.

NAPOLI Spese 23,7 Entrate 30,2 Saldo +6,5 - De  Laurentiis ha finanziato l'intero mercato cedendo Lavezzi al Psg.  Insigne vale lo sforzo, il riscatto di Pandev (75 milioni) è un  capolavoro e il rinnovo di Cavano con clausola da 63 milioni mette al  riparo il club per l'anno prossimo. Ha tutto per fare bene anche se,  forse, avrebbe potuto rinforzare la difesa.

LAZIO Spese 5,2 Entrate 0 Saldo -5,2 - Curioso  Lotito: è pieno di attaccanti ma non ha dato il via libera a Floccari  cercato da mezza serie A. Non ha incassato nulla e ha speso pochissimo.  Ciani è un gran colpo. Ricordate il presidente con dieci telefonini che  faceva e disfava una squadra in mezza giornata? Non esiste più: solo 13  giocatori movimentati, record negativo.

INTER Spese 48 Entrate 35 Saldo -13 - Sul  saldo pesa il riscatto di Guarin che, da quanto si è visto, è però il  miglior acquisto della stagione. L'addio agli eroi de Triplete ha  consentito a Moratti di rientrare in termini accettabili per il monte  ingaggi. Sul campo toccherà a Stramaccioni sperando che Milito stia bene  e Alvaro Pereira copra almeno uno dei buchi lasciati sulla fasce.  Altrimenti sono guai.

ROMA Spese 39,3 Entrate 18,1 Saldo -21,2 - L'entusiasmo  per il ritorno di Zeman e alcuni ragazzi da seguire con attenzione a  partire da Destro su cui la Roma ha investito come fosse un top player.  Ha quattro portieri in rosa e una difesa con l'età media di un liceo. Il  no di De Rossi alle sirene inglesi nobilita una campagna che colloca i  giallorossi dietro alle big ma con potenzialità da esplorare.

FIORENTINA Spese 22,3 Entrate 31,5 Saldo +9,2 - La rincorsa vana a Berbatov ha sporcato un mercato miracoloso. Cedere Nastasic al City (17 milioni) ha consentito a Pradè di costruire una squadra nuova di zecca. Da Viviano a El Hamdaoui l'unico superstite è Jovetic che è anche il centro del progetto di Montella. A maggio i viola hanno sofferto per salvarsi. Non succederà ancora.

PALERMO Spese 25,5 Entrate 16,5 Saldo -9 - I pezzi pregiati se n'erano andati un anno fa e da vendere rimaneva poco. Mercato di sofferenza per Zamparini abituato a grandi incassi e copiosi investimenti. Attenzione a Dybala (15 milioni spesi): potrebbe essere il crac del futuro. E' stato strappato alla concorrenza dei grandi di mezza Europa.

GENOA Spese 22,1 Entrate 55,5 Saldo +33,4 - Preziosi è il re del mercato. Attivo mostruoso e nella girandola i giocatori si trova in mano due gioielli dal sicuro avvenire come Merkel e Immobile. Se rilancia Vargas (ex Fiorentina) ha fatto bingo. Borriello è tornato laddove si era espresso al meglio e mister Giochi Preziosi è riuscito ancora una volta ad essere amico di tutti facendo gli affari suoi. Geniale.

PARMA Spese 14,6 Entrate 16,9 Saldo +2,3 - Via Giovinco, spazio a tanti giovani e al ritorno di Amauri. La scommessa più intrigante e costosa e Pabon dal Nacional pagato 4,5 milioni di euro. La plusvalenza maturata con Borini è la dimostrazione di come le piccole possano finanziarsi a spese delle grandi rimanendo competitive.

BOLOGNA Spese 12,7 Entrate 17,2 Saldo +4,5 - Tutto ha ruotato intorno a Ramirez che alla fine se n'è andato come era normale che fosse. Guaraldi ha reinvestito sulla colonna centrale della squadra: Natali, Guarente e Gilardino. Se non ha sbagliato per il Bologna si annuncia una stagione tranquilla. E' la prima senza Di Vaio ma è rimasto Diamanti. Fuori categoria.

CHIEVO Spese 3,2 Entrate 7,2 Saldo +4 - Conservatore. Ha ceduto Acerbi in difesa senza sostituirlo e preso Rigoni per raccogliere l'eredità di Bradley volato a Roma. In attacco ha aggiunto Di Michele all'esperienza di Pellissier. I gol non dovrebbero mancare.

CATANIA Spese 8,4 Entrate 3,1 Saldo -5,3- Primo mercato dell'era post-Lo Monaco. Sono stati confermati tutti i giocatori più richiesti a partire da Gomez e in difesa si è scommesso su Rolin (3,9 milioni di euro). I tifosi non sono contenti e gli abbonamenti sono in calo, però se tutti si confermano sui livelli di un anno fa anche Maran (erede di Montella) potrebbe prendersi le sue soddisfazioni.

ATALANTA Spese 8 Entrate 6,3 Saldo -1,7 - Sette arrivi per sette partenze anche se in realtà solo due dovrebbero trovare posto nell'undici titolare: Stendardo e Biondini. Gabbiadini ha dato fianto alle casse mentre il club bergamasco ha deciso di tenere Peluso, altro gioiellino inseguito da Milan e Juventus. Riscattato Denis e confermato Schelotto.

SIENA Spese 4 Entrate 13 Saldo +9 - Sostituire Brienza e Destro non srà facile per Cosmi che, però, è una garanzia in panchina. Ci provano Ze Eduardo (preso senza periodi di prova) e Valiani. Mancherà anche Brkic in porta.

CAGLIARI Spese 12,4 Entrate 4,4 Saldo -8 - La curiosità è tutta per vedere l'impatto di Sau sul campionato di serie A. Viene dalla Juve Stabia e ha segnato quanto i più celebri Immobile e Insigne. Grandi cambi in difesa: via Agostini e Canini, dentro Avelar e Rossettini.

PESCARA Spese 18,9 Entrate 13,6 Saldo -5,3 - Siamo sinceri: ci pare la candidata numero uno alla retrocessione. Del gruppo guidato da Zeman è rimasto pochissimo, simbolo delle storture di un mercato dove c'è chi costruisce solo con i prestiti. Incuriosisce Vukusic che ha già fatto male all'Inter in Europa League. Da vedere anche Weiss (2 milioni).

TORINO Spese 13,4 Entrate 1,1 Saldo -12,3 - Squadra potenziata anche se i tifosi aspettavano di più. Cerci, Agostini, Gillet e Brighi sono giocatori abituati alla serie A e di sicuro rendimento. Non dovrebbe avere problemi a fare una stagione tranquilla. A meno che l'ambiente...

SAMPDORIA Spese 3,2 Entrate 6 Saldo +2,8 - Mercato promosso perché Maxi Lopez è un gran colpo (2 milioni), Poli trattenuto un investimento e De Silvestri in difesa uno dei talenti non ancora pienamente espressi del nostro calcio. L'incognita potrebbe essere Ferrara in panchina, ma l'esperienza nell'Under 21 lo ha fatto crescere.

© Riproduzione Riservata

Commenti

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>