Sport

Kakà-Milan: il ritorno è realtà

Il brasiliano riabbraccia il rossonero. Al Real Madrid 5 milioni in bonus e il giocatore si è dimezzato lo stipendio - Sondaggio: sarà l'uomo in più?

Kakà

Ricardo Kakà è di nuovo un giocatore del Milan. La firma è arrivata nella notte e ha chiuso una giornata frenetica, con il blitz a Madrid di Adriano Galliani che ha strappato il brasiliano triste al Real Madrid per restituirlo a San Siro da dove se n'era andato nell'estate del 2009 tra pianti e polemiche. Kakà torna al Milan e Allegri avrà il trequartista che serve per disegnare il nuovo 4-3-1-2 che Berlusconi ha voluto e che sarà il modulo della stagione. 

La conferma definitiva si è avuta dopo le 3 di questa mattina. Il giocatore ha ceduto alle richieste del Milan e ha abbattuto il suo ingaggio monstre da 10 milioni di euro (fino al 2015) accontentandosi di guadagnare 4 milioni più una serie di bonus con scadenza sempre biennale. La richiesta iniziale era di 7,5 milioni netti, poi scesi a 6 nell'incontro avuto da Galliani e Bosco Leite, padre e manager di Ricardo. Cifre ancora troppo alte per il Milan che non si poteva permettere un ingaggio fuori dalla portata del resto dello spogliatoio.

Kakà ha detto sì nella notte. Il Milan lo preleva a titolo definitivo dal Real Madrid e pagherà fino a 5 milioni di euro con una serie di bonus che scatteranno in caso di ritorno del centrocampista in nazionale o per qualificazioni e successi del Milan. Tra un paio di stagioni ci potrà essere il trasferimento ai Los Angeles Galaxy: con Galliani a Madrid c'era anche Nelio Lucas, proprietario del fondo Doyen Sports.

Dopo l'accordo con il Real Madrid, Galliani si era detto ottimista ma aveva anche dato una dead line chiara a Kakà: "O firma nella notte oppure non si fa nulla perché nell'ultimo giorno di mercato bisogna sostenere le visite mediche". Nessuno spazio per un rilancio che non c'è stato. Nel cuore della notte è arrivato il sì e Kakà si imbarca sul volo insieme a Galliani. Torna a Milano da dove se n'era andato 1.546 giorni fa. Certi amori non finiscono. Fanno dei giri immensi e poi ritornano.

© Riproduzione Riservata

Commenti