Sport

Pista inglese per Matri&Quagliarella

Piacciono a molti club di Premier League ma la Juventus ancora non riesce a venderli. E intanto... - CALCIOMERCATO IN DIRETTA

In attesa della Supercoppa e dell'inizio della stagione, c'è una partita che la Juventus sta giocando sull'asse Italia-Inghilterra e che è fondamentale per il futuro della società almeno sul mercato. Dopo i fuochi d'artificio dell'inizio (Llorente, Tevez e Ogbonna) tutto si è fermato perché l'ordine per Marotta e Paratici è vendere prima di poter fare altre operazioni in entrata. Soprattutto in attacco si deve sfoltire la rosa a disposizione di Conte, però sei giocatori sono troppi e da soli assorbono anche un budget-stipendi eccessivo, considerato che molti di loro rischiano di vedere il campo solo dalla tribuna o dalla panchina.

Quanto costano? Ad oggi circa 37 milioni di euro al lordo e ce ne sono almeno una decina che potrebbero essere tolti dal bilancio se solo si trovasse la formula giusta per la cessione. Il problema è che chi si è mosso sin qui per Matri (2,2 milioni netti fino al 2017) e Quagliarella (2,1 mln fino al 2015) non ha ancora fatto l'offerta giusta oppure, come nel caso del Napoli, è una diretta concorrente e le perplessità sull'utilità di rinforzarla sono comprensibili.

Nelle ultime ore molti club di Premier League sono tornati a bussare per Matri&Quaglia. In ordine di tempo, dopo il Norwich, si sono manifestati il West Ham e il Sunderland, dove si sta formando una vera e propria colonia italiana. Questa destinazione avrebbe anche il gradimento dei due, ma l'offerta è prestito con diritto di riscatto, ben lontana dalla valutazione che la Juventus dà del cartellino. In particolare per Matri la richiesta è 12-15 milioni di euro senza grosse possibilità di sconti. Dunque? Al momento i due non partono per l'Inghilterra e la Juventus valuta l'opzione Napoli anche se non vorrebbe. Potrebbe essere la chiave per arrivare a Zuniga e in quel caso il sacrificio sarebbe più accettabile, però le difficoltà di Llorente stanno anche facendo fare riflessioni diverse. E intanto il mercato in ingresso rimane congelato...

© Riproduzione Riservata

Commenti