Sport

Julio Cesar, niente sconti

L'agente del brasiliano: "Vuole la Fiorentina, ma non si taglierà l'ingaggio"

Come in una telenovela, Julio Cesar continua ad allontanarsi e poi riavvicinarsi al calcio italiano. Il nodo è sempre lo stesso: l'ingaggio da 3,2 milioni di euro che il Qpr gli ha garantito nell'ultima stagione ma che adesso non può più sostenere dopo essere retrocesso in Championship. Il portiere non ha nessuna intenzione di fare sconti. Lo ha provato sulla sua pelle il Napoli, che per primo si era mosso, e ci si sta misurando adesso anche la Fiorentina.

Il nervosismo dei dirigenti viola è crescente anche se il messaggio lanciato dall'agente del giocatore è chiaro: "Se la Fiorentina sarà disposta ad assecondare le nostre richieste andrò in Italia - ha detto Josias Cardoso -. Per ora non abbiamo appuntamenti in programma, semmai ci saranno contatti nei prossimi giorni. Con il Qpr non ci saranno difficoltà, è solo una questione di ingaggio: se la Fiorentina non arriva a 3,2 milioni annui sarà difficile che l'affare vada in porto. Non sarebbe un problema aspettare gennaio".

© Riproduzione Riservata

Commenti