Questo sito contribuisce alla audience di TGCOM24
Sport

GP di Misano: le pagelle

Fine settimana da 10 per il Corsaro romano

Tanta Italia, un bel po' di Regno Unito e un pizzico di Spagna sul podio delle due gare del GP di Misano. A partire da Marco Simoncelli, da sabato mattina nell'insegna del circuito, e poi con il Corsaro romano, tornato alla vittoria con una doppia performance straordinaria, in uno stato di forma - suo e della sua Aprilia - strepistoso.

Sopra le righe (tricolori) anche la giornata di Davide Giugliano, che finalmente riesce a esprimere il suo talento superlativo in una Gara 1 da incorniciare. E poi i ragazzacci terribili Rea e Haslam a completare assieme a Checa. Le nostre pagelle:

MAX BIAGGI: 10 - Torna, aldilà di ogni aspettativa, ai livelli visti a inizio stagione nella clamorosa rimonta di Gara 2 a Phillip Island. Parte in terza fila e, complice un'azzeccata scelta della gomma posteriore, dà spettacolo in una doppia rimonta che resterà nelle antologie del campionato.

DAVIDE GIUGLIANO: 9 - Lo andiamo dicendo fin dal giorno, a Imola, in cui lo vedemmo dal vivo: il suo è un tuo talento puro e finissimo e nel we romagnolo lo si è visto chiaramente. Un solo rammarico, la perdita dell'anteriore in Gara 2.

JONATHAN REA: 8,5 - Il pilota non si discute, la moto sì e così sarà fino a quando non dimostrerà di essere vincente e non soltanto "da podio".

LEON HASLAM: 8 - Per tutto il fine settimana, le Bmw dimostrano di non essere all'altezza delle prime della classe. Ma il pilota inglese ci mette del suo e riesce a portarne una sul podio.

CARLOS CHECA: 7 - Porta a casa meno punti di quanti ne fossero previsti alla vigilia ma c'è più di un'attenuante: l'errore nel cambio-gomme del suo team durante la Superpole e il tackle di Melandri in gara 2. Da adesso in poi ogni punto diventa preziosissimo.

AYRTON BADOVINI: 7 - Passa sopra i problemi di gomme e riesce a sfornare due buone gare che, se non altro, lo proiettano al di fuori del tepore in cui ha galleggiato finora. Il voto pienamente positivo serve da incoraggiamento.

TOM SYKES: 5,5 - Va bene il giro secco, ma adesso è il momento di fare sul serio anche in gara

MARCO MELANDRI: 5,5 - Tra chattering e ingressi in curva "a gamba tesa", il suo è stato decisamente un weekend da dimenticare

© Riproduzione Riservata

Commenti

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>