Ottantamila spettatori per le qualifiche, poco meno del doppio per la gara. Il Messico accoglie la Formula 1 dopo 23 anni ed è subito festa. L'autodromo Hermanos Rodriguez di Città del Messico è un tripudio di colori, canti ed entusiasmo. Prima, durante e dopo la corsa. Vince Nico Rosberg su Mercedes e l'idolo di casa, il pilota messicano della Force India, Sergio "Checo" Perez, arriva soltanto ottavo, ma poco importa per i tantissimi che hanno deciso di dedicare il weekend ai bolidi da 360 Km/h. Un messaggio forte e chiaro all'indirizzo dei vertici della Fia: F1, vai dove ti porta il cuore, non il portafogli. 

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti