Formula 1

GP d'Europa, le pagelle

Massimo voto per Alonso, bene Raikkonen e Hulkenberg, bocciature per Hamilton e Massa

Michael Schumacher e Fernando Alonso sul podio di Valencia (ANSA/KAI FORSTERLING)

ALONSO 10: Poco da dire, inevitabile premiare lo spagnolo con il massimo dei voti. Fernando è riuscito ad esaltare il pubblico ferrarista come non succedeva da troppi anni. La fortuna è dalla sua parte ma partire dall'undicesimo posto e concludere al primo resta un'impresa unica che pochi potrebbero replicare.

RAIKKONEN 8: Il ritorno in Formula 1 del finlandese non sta passando inosservato. Kimi lotta ed è uno dei piloti più in forma del mondiale nonostante il feeling non ancora perfetto con le gomme della Pirelli. Secondo posto meritato e sesto nella classifica piloti con già 73 punti raccolti.

SCHUMACHER 8: Nella giornata del trionfo di Alonso sul podio si rivede lui, la storia. Come a tributare allo spagnolo della Ferrari un passaggio di testimone. Schumi lotta e dopo una serie infinita di ritiri e problemi centra un terzo posto fondamentale in una gara molto difficile.

WEBBER 7,5: Come Alonso parte da lontano e riesce a concludere molti sorpassi, terminando al quarto posto. Si vocifera di un imminente suo passaggio alla Ferrari.

HULKENBERG 8: Gara perfetta, senza sbavature. Forse avrebbe meritato di più, si è preso rischi dal primo all'ultimo giro attaccando senza paura anche piloti con più esperienza. Ha dimostrato di conoscere alla perfezione il circuito di Valencia e di avere un feeling perfetto con la sua monoposto.

ROSBERG 5: Parte male e conclude male. Mentre il suo compagno di scuderia finisce sul podio lui si perde e delude in una gara che lo attendeva più aggressivo.

DI RESTA 7: Altra Force India tra le prime dieci classificate. Come per Alonso anche lui trasforma la gara dopo l'ingresso della Safety Car: ottimo risultato finale.  

BUTTON 5,5: Brutta gara del pilota inglese che fatica troppo e sembra non avere l'aggressività giusta sul pedale. Il feeling con la monoposto e con il suo team è sempre più sottile.

PEREZ 7: Ottima prova, lavora bene per tutto il week end e anche in gara si difende a dovere conducendo una monoposto solida e portandola tra le prime dieci vetture. Ottimo risultato.

VETTEL 9: Qualificazione perfetta, gara perfetta. La sua monoposto però tradisce sul più bello, quando la vittoria sembra una certezza. Parte lasciando nove secondi ad Hamilton nei primi otto giri, sembra inarrestabile ma deve arrendersi alla sfortuna.

HAMILTON 5: Dopo la gara perfetta in Canada nuovo ritiro per il pilota inglese che sul più bello sbaglia a rischiare troppo. Parte bene ma l'ingresso della Safety Car lo penalizza non poco.

MASSA 5: Siamo alle solite. Il suo compagno fa il fenomeno, lui traccheggia a centro gruppo dove, alla fine, viene anche speronato. Inutile.

RAI 4: Il duo Mazzoni-Capelli non si accorge dei primi tre sorpassi di Alonso se non grazie ai replay. A quel punto perché mandarli sul posto? Commentino la gara da uno studio di Roma così almeno risparmiamo qualche soldino. La cosa bella è che hanno criticato la regia (pessima davvero) per tutta la gara.

© Riproduzione Riservata

Commenti