Formula 1

F1 Silverstone: le pagelle

Promossi e bocciati del Gp di Inghilterra vinto da Webber davanti ad Alonso

Alonso scatta in testa al via del Gp di Gran Bretagna a Silverstone (Credits: AP Photo/Lefteris Pitarakis)

WEBBER: 16. Come i punti di vantaggio nel mondiale piloti rispetto al compagno di squadra e campione iridato, Vette. Tre settimane fa era la second aguida, quello forse da cacciare (con gioia della Ferrari che lo prenderebbe al volo). Oggi, dopo due gare alla grande, si ritrova punta di diamante della vettura che "ti mette le ali". Calcolatore il giusto, deciso il giusto, mai una parola di troppo nel dopo gara: bravo.

ALONSO: 9 su 9. Come i gran Premi in cui è andato a punti. I mondiali si voncono anche così. E lui, Fernando, il più forte di tutti, soprattutto di testa, l'ha capito prima e meglio di tutti gli altri. Anche per questo ieri, dopo aver condotto per 48 giri su 52 invece di essere nero di rabbia, sul podio dispoensava sorrisi a 360°.

MASSA: 6. Come i secondi di distacco da Webber al traguardo, segno che Felipe ha corso per la prima volta una gara da protagonista. "Così merito la riconferma" ha detto il brasiliano che sta gareggiando con l'unico obiettivo di avere ancora un volante Ferrari il prossimo anno.

HAMILTON E BUTTON 18. Come la somma delle loro posizioni. Per la McLaren il Gp di casa si è rivelato una vera tragedia: Hamilton 8° con una tattica di gara misteriosa. Peggio ancora Button perso a centro classifica a lottare con la Sauber. Viene da chiedersi dove sia finita la Freccia d'Argento. Meglio però non fare troppo rumore. Più dorme e meglio è per la Rossa

GROSJEAN: 5. Come la bacchettate che, ai tempi della scuola di anni fa, la maestra gli avrebbe rifilato per l'abituale stupidaggine di inizio Gp. Poi, vero, è arrivata la rimonta da fenomeno nella seconda parte di gara, ma resta una gara comunque negativa

KOBAYASHI: 3. Come i meccanici del suo box che è riuscito a centrare ed investire sbgaliando la frenata al cambio gomme. Sembra che nessuno dei suoi gli abbia detto nulla. Beato lui. Avesse fatto lo stesso al parcheggio del supermercato non ne sarebbe uscito vivo

© Riproduzione Riservata

Commenti