Tennis, LegaPro, volley e il nuovo stadio del Barca: le novità di sportbiz della settimana

Tennis. La Wta, federazione mondiale del tennis femminile, ha varato un nuovo business plan triennale. Obiettivo: raddoppiare i ricavi da qui al 2016, puntando soprattutto su diritti tv e social media. Previsto un occhio di riguardo ai mercati emergenti: …Leggi tutto

Schermata-2014-04-08-a-10.09.33-150x150.png

Tennis. La Wta, federazione mondiale del tennis femminile, ha varato un nuovo business plan triennale. Obiettivo: raddoppiare i ricavi da qui al 2016, puntando soprattutto su diritti tv e social media. Previsto un occhio di riguardo ai mercati emergenti: saranno rafforzate le presenze e i tornei di prima fascia in aree come Cina, Singapore, Russia e Dubai.

Calcio/1. Approvato dall’assemblea dei soci del Barcellona, con la necessaria maggioranza dei due terzi, il piano di ampliamento del Nou Camp, anche se i lavori avranno inizio soltanto all’inizio del 2017 (e si concluderanno quattro anni dopo). Il progetto, che costerà alle casse del club 496 milioni, prevede l’ampliamento della capacità a 105 mila spettatori e la ristrutturazione di tutti i seggiolini, oltre alla copertura semi-integrale dell’impianto e all’aggiunta di una serie di facilities esterne, tra le quali un palazzetto dello sport dotato di pista per il ghiaccio e un maxiparcheggio di proprietà da 50 mila posti. Che diverrà anche, da subito, una fonte di ricavo per il club.

Schermata-2014-04-08-a-10.09.21-150x150.png

Schermata-2014-04-08-a-10.08.52-150x150.png

Schermata-2014-04-08-a-10.09.10-150x150.png

Il rendering dei lavori del nuovo Camp Nou. Clicca sulle foto per ingrandire

(credits: Fc Barcelona)

Calcio/2. Buone notizie per gli appassionati di LegaPro, la ex serie C: dal prossimo anno le partite del nuovo campionato potrebbero essere tutte visibili in chiaro e in diretta streaming. Ad annunciare il progetto, ancora in fase embrionale, è stato il direttore generale Francesco Ghirelli che a margine dell’ultimo consiglio direttivo ha dichiarato alla stampa la volontà di arrivare al pubblico della vecchia serie C in maniera più diretta e soprattutto a costo zero. Tutto ciò attraverso il lancio di un canale tematico on line che trasmetterà tutte le partite delle sessanta squadre di Lega Pro. Già in corso la ricerca del partner tecnico.

Calcio/3. Accordo triennale di partnership tra il Paris Saint-Germain e Huawei. L’azienda cinese, terzo produttore di smartphone al mondo, legherà il proprio brand a quello della squadra di Ibrahimovic, Cavani e Lavezzi fino al termine della stagione 2016/2017 di Ligue1, per un corrispettivo di 1,2 milioni di euro a stagione, ma non comparirà sulle maglie (almeno per ora).

Pallavolo. Dalla scorsa settimana i campionati maschili di serie A1 e A2 hanno un nuovo title sponsor: UnipolSai Assicurazioni. L’accordo, di cui non sono stati resi noti gli importi, arriva nel momento cruciale della stagione agonistica, poco prima dell’inizio dei play off, e mette fine a una lunga polemica sulla scarsa capacità da parte del nostro volley di monetizzare una competizione di livello presso sponsor e partner (polemica che aveva toccato da vicino anche la Lega femminile). In Unipol evidentemente la convinzione è di segno opposto, tanto che Alberto Federici, responsabile Corporate Identity del Gruppo Unipol, ha dichiarato trattarsi della miglior scelta di cooperazione possibile per veicolare un brand nuovo e desideroso dfi farsi conoscere meglio.

© Riproduzione Riservata

Commenti