Sochi 2014, calcio, ippica: le novità di sport & business della settimana

Ippica. Potrebbe essere stato uno degli ultimi atti del governo Letta. Ma in materia di sport e business, dove l’esecutivo uscente si è dimostrato parecchio inconcludente (sono rimaste al palo riforma della Coni servizi e del credito sportivo, nuove …Leggi tutto

BgW8WM2IMAAMnZP.jpg

Ippica. Potrebbe essere stato uno degli ultimi atti del governo Letta. Ma in materia di sport e business, dove l’esecutivo uscente si è dimostrato parecchio inconcludente (sono rimaste al palo riforma della Coni servizi e del credito sportivo, nuove aliquote fiscali per le scommesse, legge sugli stadi, diritti tv), è comunque uno dei più significativi. La scorsa settimana il viceministro dell’Economia Luigi Casero ha chiesto il ritiro di tutti gli emendamenti sull’ippica presentati all’aticolo 14 della delega fiscale da poco approvata in Parlamento, sostituendoli con un ordine del giorno che impegna il governo a riformare il settore. L’ipotesi è quella di svincolarlo progressivamente dalla tutela pubblica, ferme restando le prerogatigve statali di controllo, e un sistema che attinga direttamente a una quota delle scommesse del gioco sportivo complessivo per fare fronte alla difficile situazione finanziaria del comparto. La palla, ora, passerà nelle mani dei prossimi ministri di Economia e Politiche agricole.

Calcio/1. In Premier League è sempre più guerra a colpi di app. Dopo il Liverpool che ha brandizzato un gioco del calcio disponibile su Apple Store e l’Arsenal che consente ai suoi tifosi di chattare una volta alla settimana con un calciatore su Whatsapp, il Manchester City è la prima squadra del mondo a lanciare una piattaforma per cellulari e tablet dedicata ai supporters delle squadre ospiti. Il lancio è avvenuto oggi, a due giorni dalla sfida casalinga di Champions’ League contro il Barcellona, e solo per questa settimana disporrà di una temporary version in catalano. La nuova app, che sarà scaricabile gratuitamente e in quattro lingue, offre la possibilità di acquistare biglietti per il settore ospiti, prenotare viaggi da e per lo stadio, consultare il calendario degli eventi, navigare tra bar, ristoranti e manifestazioni e accedere alle previsioni del tempo. Scontato il boom di inserzionisti.

Calcio/2. Furie rosse addio. Ai prossimi mondiali la Spagna utilizzerà per almeno la metà delle gare ufficiali una nuova maglia, frutto della partnership tecnica con Adidas. I colori? Blu notte e giallo. Sui social network già monta la polemica per l’attentato alle tradizioni sportive, ma la federcalcio iberica pare inamovibile.

Le nuove divise della Spagna (credits: Adidas)

Calcio/3. Quasi 16.000 tifosi provenienti da tutta la Cina sono stati intervistati online attraverso uno dei più popolari siti del paese dal Cibs (Centre for the International Business of Sport) della Coventry University tra settembre e novembre 2013, per cercare di identificare le loro preferenze in termini di club e di nazionali di calcio. Secondo i risultati appena pubblicati da Football Perspectives, a livello di club l’Arsenal, con 3785 voti, precede il Manchester United (3.210), terzo posto per il Milan (2.204), che un po’ a sorpresa batte Real Madrid (1.959) e Barcellona (1.930). La Premier League inglese è comunque il campionato più popolare, votata da 7.697 intervistati (quasi il 50 per cento). Seguono La Liga (3.910) e la Serie A (3614), mentre la Bundesliga tedesca riceve appena 318 voti.

Giochi invernali. Soddisfacenti, nonostante la quasi totale assenza dai palinsesti Rai, gli ascolti di Sochi 2014 durante la prima settimana di svolgimento: ieri, la giornata di gare su Sky Olimpiadi HD e, in alcune fasce orarie anche su Cielo, ha raccolto nel complesso 6.587.603 spettatori unici con punte oltre il 4 per cento di share nel pomeriggio di Cielo (agevolata in questo dalla finestra sui gol della serie A in contemporanea). Sempre oltre i 6 milioni di contatti anche il giorno medio dell’intera settimana. Decenti, per quel che vale, pure gli ascolti degli speciali dedicati di RaiSport 1 e 2.

Sci. Kiko Make Up, brand milanese di cosmetica appartenente al gruppo Percassi, sponsorizzerà 10 tappe della coppa del mondo di sci alpino 2014. Dieci gare in cinque diverse località sciistiche di quattro nazioni, comprese tra l’1 febbraio e il 9 marzo, che vedranno la presenza del marchio. Un debutto assoluto nelle sponsorship sportive, che fa da contorno alla strategia di sviluppo europeo del brand.

© Riproduzione Riservata

Commenti