Olimpiadi, calcio, ippica, sponsorizzazioni: le novità di sport & business della settimana

Olimpiadi invernali. Chiusa tra le note tensioni geopolitiche l’esperienza di Sochi, già assegnata l’organizzazione per il 2018 alla città sudcoreana di Pyeongchang (che dopo le candidature bocciate per il 2010 e 2014 si è finalmente aggiudicata l’ospitalità battendo …Leggi tutto

PANORAMAGAVAZZI_20140317121944990.jpg

Il Presidente della Lega di Serie B, Andrea Abodi – Credits: Ansa

Olimpiadi invernali. Chiusa tra le note tensioni geopolitiche l’esperienza di Sochi, già assegnata l’organizzazione per il 2018 alla città sudcoreana di Pyeongchang (che dopo le candidature bocciate per il 2010 e 2014 si è finalmente aggiudicata l’ospitalità battendo due anni fa di un soffio Monaco di Baviera), entra nel vivo la gara per l’aggiudicazione dei Giochi bianchi del 2022. Proprio questa mattina, nel corso della conferenza stampa conclusiva delle Paralimpiadi russe, il Comitato internazionale ha comunicato la definizione della short list delle città candidate: Cracovia (Polonia), Oslo (Norvegia), Lviv (Ucraina), Almaty (Kazakhstan) e Pechino (Cina). Nel meeting ginevrino del prossimo 7 luglio verranno presentati i dossier definitivi, comprensivi di budget economico, poi dopo le visite ispettive di rito arriverà la decisione definitiva del Cio, attesa entro maggio 2015.

Calcio/1. 100 milioni per i nuovi stadi della serie B. È stata siglata il 13 marzo l’attesissima convenzione tra il Credito sportivo e la Lega B. Nonostante l’istituto sia commissariato e la tanto agognata legge sugli impianti di proprietà sia impantanata da più di due anni nelle secche delle aule parlamentari, la trattativa tra le parti (i commissari straordinari del Cs Paolo D’Alessio e Marcello Clarich e il presidente cadetto Andrea Abodi) ha portato comunque a una convenzione che metterà a disposizione, nell’arco del triennio 2014/2017, 100 milioni di risorse a tasso agevolato per finanziare le richieste provenienti dalle societaà della serie cadetta di calcio, applicando le migliori condizioni economiche per la realizzazione, la ristrutturazione e l’efficientamento degli stadi e dei centri di allenamento. Parte delle risorse, come ha chiarito lo stesso Abodi, potranno essere utilizzate anche come garanzia anticipata a valere su sui contratti di sponsorizzazione, sui diritti televisivi e sulle campagne di trasferimento dei calciatori, ma l’obiettivo è quello di arrivare nel medio periodo alla costruzione di 5-6 nuovi stadi in project management con le società e gli sponsor.

Il Presidente della Lega di Serie B, Andrea Abodi (credits: Daniele Mascolo/Ansa)

Calcio/2. La Premier League chiederà alla Football Association paletti finanziari più stringenti per le società di Championship (l’equivalente inglese della serie B). Lo ha annunciato il numero uno della Lega Richard Scudamore dopo che il Qpr, uno dei club cadetti più in vista, ha annunciato perdite record relative all’esercizio 2012/2013. “Se deve esserci mutualità tra le due leghe, e io voglio che continui a esserci” ha spiegato Scudamore a Inside World Football  “è necessario sederci intorno a un tavolo e stabilire regole che valgano per il club X come per il club Y, magari stabilendo un periodo transitorio per le retrocesse o per chi ha effettuato investimenti più significativi”. L’ipotesi più accreditata è quella di abbassare il tetto di massima perdita a 8 milioni di sterline (poco più di 10 milioni di euro) a campionato.

Ippica. Arretrati 2012-2013, nuova convenzione-ponte e misure di rilancio per il settore ancora piegato da una crisi durissima. Dopo la fase di stallo provocata dalle dimissioni dell’ex ministro Nunzia De Girolamo e poi dalla crisi di governo, se ne è ricominciato a parlare la settimana scorsa con un vertice che ha visto impegnati il neosottosegretario alle Politiche agricole Giuseppe Castiglione, i dirigenti con delega al comparto e tutte le categorie produttive. Come riporta l’agenzia specializzata Agipronews, per il 2014 ammonterebbero a 62 milioni di euro le risorse a disposizione per la definizione di un accordo di carattere transitorio, che non prevede peraltro la suddivisione in fasce degli impianti, prima di procedere all’elaborazione di un modello di convenzione stabile e destinato a rimanere in vigore verosimilmente fino alla fine del 2017. Per giovedì 20 marzo, intanto, è già stata fissata una nuova riunione di carattere più strettamente operativo, nel corso della quale sono attese da parte del Mipaaf risposte precise in ordine all’effettivo ammontare dei corrispettivi rimasti in arretrato e ai tempi della loro liquidazione.

Sponsorizzazioni. Colpo della Hyunday che, in vista dei mondiali 2014 in Brasile, ingaggia come testimonial Ricardo Kakà e il portiere della nazionale spagnola Iker Casillas. Per le due star (le cui cifre d’ingaggio non sono state comunicate) si profila un’intensa attività come event testimonial e protagonisti di spot con messa in onda programmata durante le partite della Coppa. A breve la casa coreana potrebbe rivelare altri nomi (si parla insistentemente del difensore del Chelsea e della nazionale verdeoro Oscar), ma i due campioni proseguono una ormai lunga tradizione di stelle del calcio legate al brand: alla vigilia degli Europei 2012 il dream-team Hyundai era infatti formato dal già citato Casillas, dal difensore dell’Inghilterra Paul Sturridge, dal francese Karim Benzema e dall’azzurro Giuseppe Rossi.

© Riproduzione Riservata

Commenti