Sport

A Conte non va giù aver perso Matri

L'allenatore della Juventus critico nei confronti del suo club: "Con le cessioni di Giaccherini e Matri ci siamo indeboliti", ha dichiarato a tuttojuve.com

Antonio Conte non ha gradito la cessione di Alessandro Matri, soprattutto non ha gradito che il suo bomber più prolifico sia andato a rafforzare l'attacco del Milan. "Tecnicamente la cessione di Matri non era prevista", ha dichiarato l'allenatore bianconero al sito tutto.juve.com. "Stiamo parlando di un calciatore che in due anni è quello che ha fatto più gol, un uomo sicuramente tra i più fedeli... Questo deve far capire la difficoltà. Noi siamo qui a comporre un puzzle. E' logico che se in questo puzzle metti pezzi e ne togli altri, sarà sempre più difficile. Però questa è la situazione attuale con la quale un allenatore deve convivere. Deve accettare suo malgrado alcune uscite... Noi comunque con le uscite di Matri e Giaccherini ci siamo indeboliti, perché sono usciti due pezzi importanti che hanno contributo in maniera determinante alle vittorie di questi ultimi due anni".

© Riproduzione Riservata

Commenti