Sport

Conte, fumata bianca. Resta alla Juve

L'annuncio su Twitter dopo una giornata di voci e l'incontro in un luogo segreto. Per il momento nessun rinnovo di contratto - i retroscena dell'intesa - il film del trionfo juve

L'annuncio della Juventus su Twitter

Fumata bianca tra Antonio Conte e la Juventus, anche se manca ancora la certezza di un pieno accordo tra le parti e la questione legata al possibile prolungamento del rapporto verrà affrontata nei prossimi giorni. E' il risultato della giornata decisiva vissuta con l'incontro tra Conte e Agnelli in un luogo rimasto segreto e chiusa (per il momento) con l'annuncio su Twitter pubblicato dalla società. Poche parole (38 caratteri), nessun aggettivo e nessun segnale di soddisfazione. Quasi un messaggio in codice per dire al mondo che il club ha fatto valere i propri diritti e che l'allenatore è stato messo con le spalle al muro. Non è in questi termini, ovviamente, visto che non è mai mancata serenità tra le parti, però il significato della giornata è che alla fine ha prevalso la linea di Agnelli.

L'incontro si è svolto alla Mandria tra le 16 e le 18. Presenti, oltre a Conte e Agnelli, anche Marotta, Paratici e Pavel Nedved. Una chiacchierata nella quale l'allenatore ha ribadito il suo pensiero e perorato la causa di un cambiamento radicale della rosa, mentre la società ha ripetuto di non avere il budget oggi per operare massicciamente sul mercato e che tutto potrà essere rimandato al 2015. Poi le parti si sono salutate, Conte è tornato a Torino dove è stato avvistato in centro e i vertici del club hanno atteso altre due ore abbondanti prima di partorire lo scarno comunicato via Twitter.

Nulla è stato lasciato al caso, nemmeno la tempistica. Conte ha detto quello che pensava e ha atteso il verdetto, Agnelli, Marotta, Paratici e Nedved si sono presi un'ulteriore spazio prima di comunicargli la decisione di tenerlo. Rapporti di forza invertiti, come da stile Juventus. Adesso si può ripartire e in autunno si tornerà magari a parlare di rinnovo e prolungamento perché l'offerta da 4 milioni più bonus fino al 2017 è sempre da considerarsi valida anche se Agnelli non ha gradito molte cose nel modo in cui Conte ha gestito le ultime settimane.

ore 21,10 - Nessun accordo per l'eventuale rinnovo e proungamento del contratto di Antonio Conte che rimane, per il momento, con scadenza 30 giugno 2015. Secondo quanto ricostruito, le parti hanno trovato un punto d'intesa sulle strategie immediate di mercato e questo ha consentito alla Juventus di annunciare la permanenza di Conte nella prossima stagione. A seguire ci sarà, però, un nuovo incontro che dovrà definire cosa accadrà dopo il 2015 e su questo ad oggi non esistono certezze.

ore 20,35 - La Juventus ha annncianto sul proprio profilo ufficiale di Twitter che Antonio Conte sarà l'allenatore della stagione 2014-2015. Nessun dettaglio sull'intesa è stato fornito al momento della pubblicazione della notizia che ha chiuso una giornata frenetica, caratterizzata dall'inseguirsi di voci e smentite e nella quale c'è stato l'incontro tra il tecnico e Andrea Agnelli.

annuncio.jpg

ore 20,20 - Ecco il punto dell'Ansa sulla situazione Conte. Tra Andrea Agnelli e Antonio Conte l'incontro c'è stato, è durato presumibilmente un paio d'ore e si è tenuto in un luogo top secret, certamente lontano dalla sede e da ogni possibile indiscrezione. Lo si apprende a Torino. Nessuna conferma dalla società. Non vengono sciolti i dubbi circa il prosieguo o meno del rapporto tra Juventus e Conte. Il tecnico aveva tenuto a ribadire ieri che il suo contratto "scade tra un anno", e "per firmarlo nessuno mi ha puntato il fucile".

ore 19,40 - Secondo quanto riporta Gazzetta.it l'incontro c'è stato ed è terminato intorno alle 19, quando poi Conte è stato avvistato col fratello in centro a Torino. Filtra ottimismo sulla permanenza di Conte e in serata potrebbe addirittura arrivare un comunicato ufficiale della Juventus.

ore 19,15 - Come in una spy story si susseguono notizie e smentite. Conte è stato avvistato pochi minuti fa in centro a Torino in compagnia del fratello mentre mangiava un gelato. Sarebbe smentito, dunque, l'incontro con Agnelli.

ore 19,00 - Secondo Sky l'incontro in corso tra Agnelli e Conte è più di una semplice voce, ma mancano conferme ufficiali. Sarebbe l'accelerazione della soluzione del giallo legato alla permanenza. L'ipotesi è che presidente e allenatore si stiano vedendo in una delle residenze di Andrea Agnelli fuori Torino: non c'è infatti traccia dei due nei luoghi abituali in città.

ore 18,00 - Conferme anche da Tuttosport sull'incontro in corso tra Conte e Agnelli e che potrebbe anche non portare entro stasera a un accordo o al divorzio. Il nome dell'eventuale successore è quello di Sinisa Mihajlovic che proprio per questo sta tenendo in stand by la Sampdoria.

ore 17,20 - Secondo Sport Mediaset è iniziato il confronto tra Conte e Agnelli, non nella sede di Corso Galileo Ferraris ma in un luogo per il momento sergreto, anche per evitare il pressing dei giornalisti che stazionano sotto la sede.

Ore 16,50 - Il noto giornalista Ivan Zazzaroni ha anticipato che si va verso il divorzio: "La Juventus ha scelto Sinisa Mihajlovic. Ultimatum del club fino alla giornata di oggi e dopo ci potrebbero essere le dimissioni di Conte”.

Ore 12,00 - Marotta e Agnelli sono in sede dalla tarda mattinata e stanno lavorando in attesa di un incontro che dovrebbe avvenire già nella giornata di oggi. Il club avrebbe dato un ultimatum a Conte: vuole la risposta e l'adesione al progetto tecnico che prevede qualche rinforzo, ma non una rivoluzione.

 
© Riproduzione Riservata

Commenti