Sport

Capolinea Milan, avanti Juve

Decide Vucinic dopo El Shaarawy e Giovinco. Conte: "Cancellata la sconfitta con la Samp"

 

Come l'anno scorso la sfida di Coppa Italia tra Juventus e Milan sorride ai bianconeri e rappresenta il capolinea stagionale dei rossoneri. Un anno fa era stata semifinale, questa volta quarto di finale deciso ai supplementari (2-1) da una rete di Vucinic subentrato a partita in corso a Giovinco.

Vittoria meritata anche se il Milan era partito fortissimo andando in vantaggio con El Shaarawy dopo soli 6 minuti di gioco. Il pareggio quasi immediato di Giovinco su punizione (12'). Poi gara che si è spenta e nel secondo tempo è stata anche noiosa trascinandosi fino ai supplementari. L'ha vinta Vucinic al 5' della prima frazione extra ed inutile è stato il forcing finale della squadra di Allegri.

Male la difesa rossonera nei due centrali Mexes (che avrebbe meritato il cartellino rosso già alla mezzora) e Acerbi. Nella Juventus in evidenza Giovinco che con la rete segnata su punizione è ora il miglior cannoniere stagionale della squadra di Conte con 10 reti, meglio di Quagliarella e Vidal (9). Nel Milan strepitoso El Shaarawy: gol numero 17 in 26 partite.

LA DELUSIONE DI ALLEGRI - "E' stata una bella partita. Equilibrata. Abbiamo sbagliato in occasione della loro rete della vittoria. Spiace per il risultato. Abbiamo finito la gara con tre ragazzini che hanno fatto bene. Le ultime chance sbagliate? A volte è il destino che decide ma avevamo in campo tre ragazzi con al massimo vent'anni in attacco e bisogna avere pazienza"

LA GIOIA DI CONTE - "E' sempre una gara tra grandi squadre e c'era voglia da parte nostra pur avendo utilizzato tanti giocatori che in precedenza avevano giocato meno. Ci tenevamo a passare il turno e a cancellare la sconfitta con la Samp. I miei giocatori sanno che non deve più succedere quello che è capitato non tanto per la sconfitta ma per come è arrivata. Sono stati bravi"

© Riproduzione Riservata

Commenti