Questo sito contribuisce alla audience di TGCOM24
Sport

Calciomercato: la Juventus su Huntelaar e tutte le trattative di gennaio

Ashley Cole al Milan non è una fantasia, De Rossi pronto a lasciare la Roma. Floccari verso il Napoli e le genovesi preparano le rivoluzioni

Jan Klaas Huntelaar esulta con la maglia dello Schalke 04 (LaPresse)

A poco meno di due mesi dalla riapertura del mercato prendono corpo le tante trattative in entrata ed uscita per le squadre di serie A. Al centro delle operazioni c'è il caso De Rossi: la Roma, con un disavanzo di circa 60 milioni di euro, rimpiange di non aver ceduto il centocampista in estate quando il Manchester City era pronto a mettere sul piatto circa 40 milioni di euro. Gli screzi con Zdenek Zeman hanno messo capitan futuro ai margini del progetto e già a gennaio le strade di De Rossi e della Roma potrebbero dividersi. Il tutto per una cifra che potrebbe non valere neppure la metà dell'offerta estiva: oltre alla squadra di Mancini anche il Chelsea di Di Matteo e il Paris Saint Germain di Carlo Ancelotti seguono il mediano.

A gennaio la Juventus acquisterà un attaccante di peso, vero problema in questo avvio di stagione. Sempre più vicino Fernando Llorente, che potrebbe lasciare l'Athletic Bilbao per circa 10 milioni di euro. Le alternative più suggestive sono quelle di David Villa, che trova sempre meno spazio al Barcellona e cerca l'ultimo contratto importante, e di Teo Walcott, in scadenza di contratto con l'Arsenal ma esterno d'attacco non di peso. Il vero colpo a sorpresa, quello che non ti aspetti, potrebbe essere Jan Klaas Huntelaar. L'attaccante olandese ex Milan ha segnato 40 gol in 66 partite con i tedeschi e va in scadenza di contratto a giugno. Entro la fine dell'anno i dirigenti bianconeri voleranno a Gelsenkirchen per condurre la trattativa che ha molte possibilità di evolversi in positivo. Se la Juventus dovesse raggiungere già l'accordo in vista di giugno il club tedesco potrebbe decidere di privarsene già a gennaio in cambio di circa 13 milioni di euro. C'è da preoccuparsi però dell'inserimento del Liverpool. In prospettiva la Juventus ha messo gli occhi su Alessandro Capello, attaccante del Bologna classe 1995 che è seguito anche dal Chelsea e dall'Arsenal. Asta con il Napoli per Rui Dabo, portiere del Vitoria Setubal classe 1994. Il suo procuratore ha ammesso che i due club italiani sono sulle sue tracce.

L'Inter sonda con il Catania per Alexis Rolin, difensore classe 1989 prelevato in estate dal Catania. Giocava nel Nacional e dopo essere stato avvicinato a Parma e ai nerazzurri è finito in Sicilia dove ha esordito contro la Juventus. I dirigenti dell'Inter lo tengono d'occhio e già la prossima estate il suo futuro potrebbe essere a Milano. Il Napoli fa sul serio nella trattativa con il Catania per Alejandro Gomez, indicato come l'erede naturale di Ezequiel Lavezzi. L'argentino resterà con tutta la probabilità a Catania fino a fine stagione per poi finire sotto il Vesuvio. Trattativa non semplice, Pulvirenti chiede almeno 15 milioni di euro, sull'operazione peserà molto la volontà del giocatore di arrivare in azzurro. Nell'immediato potrebbe arrivare Floccari, ai margini della rosa laziale. Asta tra Napoli, Juventus e Inter anche per Quintero del Pescara, talento classe 1993 del Pescara sul quale il ds azzurro Bigon ha un leggero vantaggio. L'ex giocatore dell'Atletico Nacional, che in estate era ad un passo dall'Inter, potrebbe essere ceduto al Napoli già a gennaio.

Difficile la trattativa tra Bojan e il Milan. Lo spagnolo è tornato ad alti livelli e Adriano Galliani ha chiarito la situazione sul suo riscatto a fine stagione: "Bojan è in prestito con diritto di riscatto dal Barcellona quindi è di proprietà dei catalani ma a Milano con un diritto di riscatto, vedremo in estate. Bojan è piaciuto anche a Berlusconi contro il Chievo; sembra quello del Barcellona. Ha i piedi buoni. Abbiamo pagato un prestito alla Roma e pagato il diritto di riscatto al Barca: è una cosa che nessuno sapeva. Mi sono recato personalmente a Barcellona". Il problema resta la valutazione, 15 milioni di euro. I rossoneri sono avanti nella trattativa per Ashley Cole, esterno difensivo in scadenza di contratto con il Chelsea, e anche in quella per Darren Bent dell'Aston Villa. Individuato l'erede di Abbiati, a Galliani piace Perin del Genoa, ora in prestito al Pescara. Nell'operazione si è però inserito anche il Manchester City.

Capitolo Sampdoria: la società vive un momento di subbuglio e di cambiamento. La conferma del ds Pasquale Sensibile, fino a pochi giorni fa definita una "formalità" dalla società, non è più così scontata. Nel frattempo proseguono le trattative per i rinforzi di gennaio. Con il Napoli esiste già un pre accordo per il doppio prestito di Dossena ed Edu Vargas mentre con la Fiorentina è in piedi l'ipotesi del prestito di El Hamdaoui. L'attaccante marocchino classe 1984 non trova il giusto spazio in viola e i blucerchiati potrebbero rilevarlo fino a giugno per rinfoltire il reparto offensivo. I buoni rapporti tra le due società stanno semplificando l'operazione e Vincenzo Montella ha già dato il suo via libera alla cessione considerando anche il possibile arrivo in viola di Muriel. Nella lista resta anche il nome di Alessandro Matri: l'attaccante potrebbe lasciare la Juventus a gennaio e i bianconeri sperano di inserirlo nella trattativa per Pedro Obiang, dalla scorsa estate nel mirino della Vecchia Signora. Tutto dipende dalla permanenza o meno di Ciro Ferrara sulla panchina della Samp, in pre allarme ci sono già Delio Rossi e Edy Reja. Anche il Genoa sta impostando le trattative per gennaio: secondo Il Secolo XIX oltre a Cerci del Torino nel mirino c'è anche Padoin della Juventus e i croati Marcelo Brozovic e Andrej Kramaric.

© Riproduzione Riservata

Commenti

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>