ljajic
Calcio

Uefa: Feyenoord e Ljajic sotto inchiesta

Il club olandese incriminato per i gesti di razzismo dei suoi tifosi, il romanista invece a rischio squalifica per quelli provocatori dopo il goal

Confermando la linea della tolleranza zero nei confronti degli episodi di razzismo negli stadi, l'Uefa ha reso noto di aver messo sotto inchiesta il Feyenoord per la banana gonfiabile scagliata dagli spalti in direzione di Gervinho nel match di giovedì scorso contro la Roma e messa a referto dall'arbitro e dal delegato di campo dopo essere stata raccolta dal quarto uomo.

Il Feyenoord, che conoscerà il prossimo 19 marzo i termini della sanzione, dovrà rispondere anche del lancio di altri oggetti in campo da parte della tifoseria e delle carenze organizzative all'interno dello stadio in occasione di un match reso "a rischio" anche dagli episodi verificatisi a Roma in occasione della gara d'andata.

Sotto inchiesta dell'Uefa è però finito anche il giallorosso Adem Ljajic, per il "comportamento provocatorio nei confronti dei supporter avversari" manifestato dopo aver realizzato il primo goal nella vittoriosa partita di Rotterdam. Le eventuali sanzioni a carico  del giocatore saranno però rese note mercoledì 4 marzo, dal momento che la Roma ha in calendario il 12 e il 19 la doppia sfida degli ottavi di finale di Europa League contro la Fiorentina.

© Riproduzione Riservata

Commenti