Calcio

Italianissimo Sunderland: arriva anche Marroccu

L'ex dirigente del Cagliari diventa ds del club di Paolo Di Canio. Che rafforza così in Premier League la sua immagine 21ma squadra della serie A

Paolo Di Canio fotografato davanti all'attrezzatissimo centro sportivo del Sunderland, club di Premier League che sta puntando forte sugli italiani. (Credits: Ansa)

In passato vi avevamo anticipato il progetto di italianizzazione del Sunderland , avviato con l'avvento in qualità di direttore generale di Roberto De Fanti e rinsaldatosi con Paolo Di Canio in panchina e l'arrivo come direttore tecnico dell'ex capo-scouting interista Valentino Angeloni

Settimana dopo settimana, però, i Black Cats (come sono soprannominati quelli del Sunderland) sono diventati sempre più la 21ma squadra della nostra serie A: l'arrivo di un Nazionale come Emanuele Giaccherini ha infatti aumentato l'aurea tricolore per la società biancorossa. Senza dimenticare l'ingaggio dall'Arsenal di un altro italiano come Vito Mannone, ai quali a fine agosto sono stati aggiunti Andrea Dossena e Fabio Borini. Una colonia azzurra che ha reso la città portuale nord-orientale inglese un vero e proprio feudo tricolore. 

Ora, dopo i contatti avuti con la Roma nel mese di luglio, è pronto a insediarsi come direttore sportivo anche l'ex Cagliari Francesco Marroccu. Appiedato da Cellino a fine giugno, nonostante in questi anni in rossoblu avesse scoperto talenti del calibro di Nainggolan, Agazzi, Astori e Ibarbo, il dirigente sardo - dopo giorni di attente riflessioni - ha sciolto le riserve ed è pronto all'avventura oltremanica. 

Ellis Short, il patron texano del Sunderland, vuole così continuare il processo di italianizzazione del nostro club. Sorge allora una domanda: chi sarà il prossimo a passare dalla serie A alla Premier League?

© Riproduzione Riservata

Commenti