Calcio

Speciale ritiri: La Juventus riparte in attesa del top player

Anche 10 giocatori della primavera aggregati alla squadra. I nazionali torneranno la prossima settimana

La nuova stagione della Juventus è iniziata (LaPresse)

Dopo 19 anni la Juventus riparte senza Alessandro Del Piero. La squadra campione d'Italia ha radunato a Chatillon/Saint-Vincent 28 giocatori: 10 della prima squadra più 10 della primavera. Il mercato non è finito, i giocatori attnendono ancora il tanto chiacchierato top player ma Marotta e Paratici si sono mossi bene sul mercato. La rosa che lo scorso anno ha vinto lo scudetto è stata integrata con l'arrivo di Asamoah e Isla dall'Udinese ma soprattutto Giovinco e Lucio, giocatori che raggiungeranno la squadra nei prossimi giorni. All'appello mancano gli otto nazionali azzurri, che si sono fatti onore a Euro 2012, ovvero Buffon, Barzagli, Bonucci, Chiellini, Giaccherini, Marchisio, Pirlo e Giovinco. Assente anche l'ex-interista Lucio, che raggiungerà i suoi nuovi compagni nella giornata di sabato. In questi giorni si alleneranno con la prima squadra anche i giovani Leali, Masi e Boakye e lo svizzero Ziegler, in attesa di sistemazione.

I CONVOCATI:

Portieri: Leali, Storari;

Difensori: Caceres, De Ceglie, Lichtsteiner, Lucio (dal 14 luglio), Masi, Ziegler;

Centrocampisti: Asamoah, Isla, Marrone, Padoin, Pepe, Vidal;

Attaccanti: Boakye, Matri, Quagliarella, Vucinic.

Aggregati dalla primavera: Branescu, Citti, Garcia Tena, Magnusson, Rugani, Untersee, Appelt, Bouy, Schiavone, Padovan.

IL MERCATO:

Le operazioni principali, soprattutto in vista della Champions League, sono state fatte in ogni reparto. Dall'Inter è arrivato un centrale esperto come Lucio, Isla è uno degli esterni più talentuosi del continente e Asamoah è il centrocampista che Conte aveva richiesto. Dopo l'addio di Del Piero in attacco è tornato Giovinco ma il mercato è ancora lungo e per la vecchia signora potrebbero esserci diverse sorprese. Non sono stati convocati per il ritiro Krasic e Melo che non rientrano nei piani della società e saranno ceduti. Con il tesoretto ottenuto dalle loro vendite la società potrà poi attendere l'occasione giusta per il top player. L'obiettivo resta sempre Van Persie, la tecnica è quella di arrivare a fine agosto nella  speranza di fare scendere il prezzo il più possibile. L'alternativa resta Stevan Jovetic, se ne parla poco ma il montenegrino è stato indicato da Antonio Conte come la "soluzione d'emergenza" nel caso in cui non si dovesse arrivare a nessun altro top player. Più difficile la soluzione per Mattia Destro: sul giocatore è in vantaggio la Roma, leggermente prima del Milan.

SENZA DEL PIERO:

Alessandro Del Piero ha salutato i compagni con un post sul suo sito ufficiale. «Domani si raduna la Juventus. Ogni stagione è come se fosse il primo giorno di scuola, per chi è nell’anno della maturità o per chi comincia la prima liceo… l’emozione è la stessa. Vorrei inviare a tutta la squadra il mio abbraccio, a chi sarà a Chatillon (ragazzi, quanti ricordi anche là!) e a chi farà ancora qualche giorno di vacanza dopo l’Europeo… In bocca al lupo a tutti! Mi auguro che possiate regalare nuove grandi emozioni ai tifosi bianconeri, fra i quali ci sarò io. Alessandro». L'ex capitano bianconero si prepara ad una nuova avventura: ieri il suo procuratore/fratello ha rifiutato l'offerta del Muang Thong United dalla Thailandia a 5 milioni di euro a stagione. Il suo futuro sarà però deciso nelle prossime ore: in pole position nella lista delle scelte ci sono Brasile e Stati Uniti.

© Riproduzione Riservata

Commenti