Diego Simeone
Calcio

Simeone il nuovo Ferguson: Atletico Madrid fino al 2020

Il cholo rinnova con i colchoneros e si toglie dal mercato. E' arrivato a Madrid nel 2011...

Si avvia a diventare il nuovo Ferguson (o Wenger) del calcio europeo. Diego Pablo Simeone si è legato all'Atletico Madrid fino al 2020 prolungando con largo anticipo l'accordo che scadeva nel 2017 e che poteva essere rinegoziato di stagione in stagione. Una firma arrivata nel momento in cui i Colchoneros hanno deciso di fare del proprio tecnico il perno su cui far ruotare un processo di espansione sportiva ed economica. Serviva un uomo forte, una garanzia di continuità e nessuno poteva incarnare al meglio questo ruolo. Simeone, arrivato al Calderon nel 2011, è stato l'artefice della rinascita dell'Atletico che nelle ultime stagioni ha raggiunto risultati impensabili, culminati nella vittoria della Liga 2013-2014 e nella finale di Champions League persa in maniera beffarda a Lisbona contro il Real Madrid.

Simeone si toglie dal mercato allenatori che già da un paio di estati lo vedeva grande protagonista, con richieste e sondaggi anche da club italiani, campionato in cui è passato sia da calciatore (Pisa, Inter e Lazio) che da tecnico, per sei mesi a Catania prima di tornare brevemente in Argentina al Racing e poi cominciare la sua avventura spagnola. Il palmares in panchina è da numero uno: Liga 2013-2014, Europa League 2011-2012, Supercoppa Europea 2012, Copa del Rey 2012-2013 e Supercoppa spagnola 2014. Titoli cui bisogna aggiungere i due campionati argentini conquistati con Estudiantes e River Plate. 

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti