Calcio

Serie A, tutti i numeri del girone di andata

Le statistiche complete di tutte le squadre del massimo campionato dopo le prime 19 gare del campionato. Tra i giocatori, è Pirlo l'uomo più utile

Andrea Pirlo, un'altra stagione da protagonista per il regista bianconero (Photo by Valerio Pennicino/Getty Images)

I numeri che raccontano la Serie A dopo il giro di boa invernale testimoniano la supremazia della Juventus di Antonio Conte. I bianconeri sono primi nella speciale classifica delle palle giocate, del possesso palla, della supremazia territoriale, della pericolosità sotto porta, dei passaggi riusciti, dei cross su azione e dei tiri totali. Come dire, fanno storia a sé. Giocano meglio di tutte le avversarie e le statistiche lo dimostrano. L'unico vero limite della Signora è la capacità realizzativa, il rapporto cioè tra tiri in porta e gol. In questa classifica, la Juventus si piazza soltanto al settimo posto, dietro a un sorprendente Udinese, al Napoli, alla Roma, al Chievo, al Milan e alla Fiorentina, che evidentemente sfruttano meglio le occasioni che costruiscono in attacco.

La Lazio, seconda in solitaria a cinque punti dalla Juventus, è un killer silenzioso. Non occupa le prime posizioni in alcuna classifica di merito. Eppure, è riuscita a raccogliere tantissimo. Grazie anche e soprattutto alle strategie e ai suggerimenti fuori e dentro il campo del suo tecnico Petkovic, che ha trovato la giusta alchimia per sfruttare i pregi della squadra biancoceleste nascondendone i guai più evidenti. Finché dura, sarà un successo.

Nelle valutazioni legate ai giocatori, è Andrea Pirlo a fare incetta di primati. Il regista bianconero è al vertice della classifica per palloni giocati, possesso palla e passaggi riusciti. Francesco Totti è leader nel numero di assist medi per partita, mentre Borja Valero è il calciatore che più di altri è stato capace di confezionare assist vincenti per i suoi compagni di squadra in maglia viola. A proposito di bomber. Edinson Cavani guida la graduatoria di coloro che hanno tirato più verso la porta avversaria, mentre Stephan El Shaarawy è al primo posto per tiri nello specchio della porta. 36 le volte che ha premuto il grilletto in cerca del gol e 14 quelle in cui è riuscito a beffare il portiere. Una media da fenomeno.

Per i dati completi, elaborati e forniti da Panini Digital, vi rimandiamo al file in pdf da scaricare e conservare.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti