Cristiano Ronaldo addio Real Madrid Psg
Calcio

Ronaldo via dal Real Madrid: ecco perché è un affare di stato

L'addio alla Spagna può ingenerare un business da 500 milioni di euro. E CR7 ne guadagna da solo oltre 80 ogni anno

Quanto costa spostare Cristiano Ronaldo da Madrid e Parigi? O forse a Manchester? Tantissimo, una montagna di soldi che non si è mai vista per una singola trattativa di calciomercato e che ridisegnerebbe i confini del calcio business con ricadute future che oggi non si conoscono. Ufficialmente le parti non trattano. Ufficialmente. Ma che CR7 se ne vada dal Real Madrid è più di un'ipotesi, un po' per fuggire dalle questioni fiscali spagnole (accuse di aver evaso 14,7 milioni di euro), un po' perché le sirene inglesi e francesi suonano forte.


Il punto di partenza è che la clausola rescissoria sul cartellino di Ronaldo (un miliardo di euro) resterà semplicemente un dato statistico e nulla più. Si tratta, se si tratta, su basi nettamente differenti anche se altrettanto spaventose. Alla fine la cessione potrebbe costare tra i 100 e i 200 milioni più il conto (salatissimo) per lo stipendio del portoghese.

Quanto fa? Diciamo mezzo miliardo complessivo. Roba da far girare la testa. Per intenderci, se la destinazione finale fosse Parigi vorrebbe dire pagare quasi 600mila euro ognuno degli 857 chilometri che separano le capitali di Spagna e Francia. Un budget quasi sufficiente per pensare di costruirci un'autostrada.

1165749Un giro d'affari che fa diventare l'affaire-Ronaldo un affare di stato. A Madrid non sono parsi poi così impreparati dall'evoluzione della vicenda, quasi non disdegnassero un finale della storia con addio del portoghese nel momento più alto della sua carriera recente. Anche perché il Real Madrid ha il coltello dalla parte del manico, forte di un rinnovo appena firmato e che vincola Cristiano delegando alla società l'ultima parolasu tutto.


1156695

Quanto guadagna Cristiano Ronaldo

Secondo la classifica pubblicata da Forbes, Ronaldo è stato lo sportivo che ha maggiormente guadagnato nel 2016 grazie alla sua attività. Un conto totale da 82,5 milioni di euro che lo pone davanti alle star del professionismo Usa e a Leo Messi, col quale duella per il titolo di miglior calciatore del mondo e che quasi certamente raggiungerà nel numero dei Palloni d'Oro conquistati (5).

Ingaggio e premi sportivi - Il portoghese ha uno stipendio da top player che gli viene versato dal Real Madrid e che, unito ai premi per i risultati del campo, lo porta alla mirabolante cifra di 51,4 milioni. L'accordo con i Blancos, recentemente rinnovato e prolungato, scade il 30 giugno 2021 e sulla carta dovrebbe essere non aggredibile da nessuno. Ma solo sulla carta...


Gli sponsor di Ronaldo - CR7 è, però, soprattutto una meravigliosa macchina da sponsor. La sua immagine è planetaria da anni e gli consente di moltiplicare i ricavi. La partnership più ricca è quella con la Nike che ogni anno versa nelle tasche di Ronaldo una cifra vicina ai 15 milioni di euro. Poi ci sono Castrol (6), Kentucky Fried Chicken (2), Armani (1) e una serie di marchi con impegni minori che vanno dal settore dei videogiochi alle auto passando per banche, compagnie aeree, siti per il gioco online e integratori. In tutto una montagna da oltre 31 milioni di euro.

L'impero sui social network - L'immagine è così forte che Ronaldo da solo vale molto più dei singoli marchi che rappresenta nel confronto con i social network. Se si sommano i suoi followers e amici tra Facebook (121 milioni), Twitter (53) e Instagram (104) si arriva alla mirabolante cifra di quasi 280 milioni, una fan base che gli consente di monetizzare ogni singolo messaggio decida di postare in rete. Anche questo è uno degli aspetti dell'industria-Ronaldo che genera ricavi per sé e per le aziende che sponsorizza o i club per i quali gioca.

© Riproduzione Riservata

Leggi anche

Commenti