Calcio

Il programma di oggi (26/6): Portogallo disperato, biscotto Germania-Usa?

Ronaldo quasi fuori spera in un miracolo, ma tedeschi e statunitensi con un pareggio... Spareggio Algeria-Russia - Lo speciale Brasile 2014

Cristiano Ronaldo è l'emblema delle difficoltà del Portogallo – Credits: Epa

Si chiude la prima fase del Mondiale con i verdetti che riguardano i gironi G e H. Già certo della qualificazione solo il Belgio di Wilmots, mentre per la seconda piazza alle spalle di Hazard e soci c'è una corsa a tre e un vero e proprio spareggio tra Russia e Algeria che si affrontano a Curitiba. Nel gruppo G la Germania è a un passo dalla qualificazione e con un pareggio strapperebbe anche la certezza della prima posizione. E' un risultato che va bene anche agli Stati Uniti del tedesco Klinsmann (sarebbe secondo), ma tutti si sono affrettati a dire che non ci sarà alcun 'biscotto' tra le due squadre. Portogallo e Ghana sperano nella correttezza delle avversarie e se la giocano. Cristiano Ronaldo avanti solo con una goleada e la contemporanea sconfitta di Germania o Usa nell'altra partita. Ecco comunque il programma completo del 26 giugno:

ORE 18 (Brasilia) - GRUPPO G: PORTOGALLO-GHANA

Appesi a un miracolo e alla speranza che Germania e Stati Uniti non si mettano d'accordo per fare un pareggio che eliminerebbe automaticamente sia Ghana che Portogallo. Le due nazionali in campo a Brasilia non potranno fare a meno di ascoltare le notizie provenienti da Recife. A parole nessuno crede nel 'biscotto', ma la realtà è diversa, anche perché i precedenti di comportamenti poco in linea con la correttezza ci sono e riguardano anche la nazionale tedesca. In ogni caso il Ghana è la favorita di questo mini spareggio: le basterebbe vincere senza bisogno di grandi goleade per poter insediare Usa o Germania. Diverso il discorso in casa Portogallo. Il pessimo avvio di Mondiale ha provocato più di una polemica e nell'occhio del ciclone - insieme a Ronaldo che, però, si è presentato in Brasile in pessime condizioni fisiche - è finito il ct Bento. Alla vigilia dice: "Non bisogna avere paura, bisogna avere dignità, lavorare e non dico niente di più. C'è una partita da fare, Usa e Germania hanno una partita da fare. Noi possiamo giocare solo la nostra. In 25 anni di calcio e 45 della mia vita, mi sono abituato a rispettare gli altri perché gli altri mi rispettano. Se tutti la pensassero così, il mondo sarebbe migliore e il calcio pure". E ancora (sulla sua posizione): "Bisogna vincere e poi si vedrà. La fiducia della Federazione nei confronti miei e dello staff non nasce oggi e non è mai mancata. Qualunque cosa accadrà non mi dimetterò.

Le rose delle due nazionali: PORTOGALLO e GHANA

ORE 18 (Recife) - GRUPPO G: STATI UNITI-GERMANIA

''Sarà una grande battaglia''. Così il ct (tedesco) degli Stati Uniti Jurgen Klinsmann annuncia la sfida Usa-Germania. Un pareggio consentirebbe a entrambe il passaggio del turno, ma la realtà è che ai tedeschi potrebbe anche venire in mente di evitare il primato e lo scomodissimo potenziale incrocio con il Brasile. Calcoli complicati da fare e che la Germania giura non farà, però ogni pensiero è lecito in questa lunga vigilia. Tra i due ct c'è stima ed amicizia: Joachim Low è stato a lungo il secondo di Klinsmann prima di prenderne il posto: ''Con Low -ha ricordato Klinsmann- siamo grandi amici, anche le nostre famiglie lo sono. Ora abbiamo messo da parte sms e telefonate, ci riparleremo fra qualche settimana. Lui ha fatto un ottimo lavoro, ha una bella squadra, come tedesco sono orgoglioso''. Gli Usa avranno a disposizione tutti i loro uomini migliori, con la probabile eccezione di Altidore. Anche la Germania potrà contare su tutti i 23 della rosa, dopo che in extremis sono stati recuperati il centrocampista Khedira e il difensore Jerome Boateng. Destinato nuovamente alla panchina Miro Klose, primatista della classifica dei goleador mondiali di sempre insieme con Ronaldo. 

Le rose delle due nazionali: STATI UNITI e GERMANIA

ORE 22 (Curitiba) - GRUPPO H: ALGERIA-RUSSIA

L'Algeria per entrare nella storia, la Russia per non uscire dal Mondiale: è un autentico spareggio quello che va in scena a Curitiba anche se, in linea teorica, bisogna attendere il risultato di Corea del Sud-Belgio visto anche gli asiatici non sono ancora aritmeticamente tagliati fuori. La Russia di Capello ha un'ultima chance di rimettere in piedi un torneo fin qui quasi disastroso (oltre che sfortunato nella gara con il Belgio persa nel finale). Cosa serve? Una vittoria e incrociare le dita che non accada nulla alla Corea del Sud. In casa Algeria ha parlato ct Valid Halilhodzic: ''Cercheremo di fare un'altra impresa per realizzare la più grande impresa del calcio algerino, quella di andare al secondo turno. La situazione è complicata, ma tutto è ancora possibile''.

Le rose delle due nazionali: ALGERIA e RUSSIA

ORE 22 (San Paolo) - GRUPPO H: SUD COREA-BELGIO

Il Belgio, che è a punteggio pieno dopo le prime due giornate, ha già la testa alla seconda fase di un Mondiale che potrebbe riservare più di una soddisfazione ai giovani di Wilmots. Anche per questo è atteso un certo turn over da parte del c.t. che dovrebbe risparmiare la partenza da titolare a uomini-chiave come Kompany, Alderweireld, Mertens e soprattutto Hazard, il talento del Chelsea che con le sue accelerazioni ha spaccato in due la gara contro la Russia consentendo ad Origi di segnare il gol della qualificazione. Anche il giovanissimo autore della rete festeggiata in diretta dal Re del Belgio dovrebbe partire dalla panchina. Corea del Sud disperata. Per strappare il pass e andare agli ottavi di finale deve vincere con almeno tre gol di scarto e sperare che Russia non e Algeria non si superino a vicenda. Difficile, quasi impossibile.

Le rose delle due nazionali: SUD COREA e BELGIO

© Riproduzione Riservata

Commenti