Questo sito contribuisce alla audience di TGCOM24
Calcio

Poker Cavani, un alieno a Napoli

Il Marador distrugge il Dnipro. Prima di lui solo Falcao capace di tanto in Europa League

 

Un alieno, mostruoso, senza aggettivi. Edinson Cavani si è caricato il Napoli sulle spalle e lo ha rimesso in carreggiata per la qualificazione al secondo turno di Europa League. Suo il poker di reti che ha stroncato il Dnipro (4-2). Un'impresa grandiosa che prima della gara del San Paolo era riuscita solo a un altro fuoriclasse come Radamel Falcao in Porto-Villarreal 5-1 del 28 aprile 2011. Per Cavani è il primo poker in carriera.

"MA IL NAPOLI NON DIPENDE DA ME" - Ecco la gioia di Cavani: "Ognuno nel suo ruolo fa quello che deve fare, siamo tutti uniti. Sappiamo che esce uno ed entra un altro. Tutti vogliono dare il 100% per la squadra". Vittoria importante anche per il campionato. S'è parlato troppo presto di scudetto? "E' prestissimo ancora, manca tanto. Tanta strada da percorrere sia in Coppa che in campionato, oltre alla coppa Italia. Dobbiamo restare sereni ed essere coscienti delle nostre potenzialità". A chi dedichi il gol? "Dedico il gol alla mia famiglia, siamo in attesa di un bimbo e oggi non sono riusciti a venire allo stadio".

MAZZARRI: "ECCO COME L'HO PORTATO A NAPOLI" - "Lo abbiamo voluto nel 2010, credevo in lui e speravo che potesse diventare un top-player come è accaduto. Quando arrivò a Napoli non erano felicissimi perché andò via Quagliarella. Gli parlai tramite Gargano, lo convinsi che Napoli fosse la piazza adatta a lui. È esploso perché c’è una squadra che gioca per lui"

© Riproduzione Riservata

Commenti

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>